Cerca

Le fiamme minacciano Atene

Evacuate 10mila persone

Le fiamme minacciano Atene
Brucia Atene. Il vasto incendio divampato ieri nella regione di Maratona non si ferma, anzi, si estende a vista d'occhio. Le fiamme, alimentate dai forti venti, si stanno ormai avvicinando alla capitale Atene: i sobborghi residenziali a meno di 15-20 km dalla capitale, Anosouli, Pallini e Agio Stefanos, sono stati evacuati: 10mila le persone costrette ad abbandonare la loro casa e a cercare rifugio altrove. I roghi hanno mandato in fumo decine di case a Stamata, Rodopi, Dionysos e Maratona e avanzano verso i sobborghi della capitale, Kalithea, Drafi, Penteli e Agios Stefanos. E questo nonostante la gigantesca mobilitazione di uomini e mezzi. Circa 400 vigili del fuoco, con centinaia di mezzi di terra, aerei ed elicotteri, aiutati da volontari civili e con il supporto dell'esercito e della marina greci, continuano a lottare. E la Grecia ha richiesto anche l'aiuto di Italia e Francia. Le immagini che giungono dal Paese sono spaventose: le fiamme hanno raggiunto i 20 metri d'altezza e hanno già colpito alcune case alla periferia di atene. Due ospedali sono stati evacuati vicino a Pendelis, area nel quale sorge l'omonima montagna già colpita e semidistrutta da numerosi incendi, l'ultimo, il più grave nel 2007.
Migliaia di persone stanno fuggendo dalle proprie case. Il perimetro del rogo, scoppiato venerdì notte in una zona rurale a circa 40 chilometri a nord-est di Atene, è di 80 chilometri, cresciuto nella notte a causa dei forti venti: divorati boschi e abitazioni, mentre il governo ha fatto evacuare ospedali e colonie di bambini in vacanza. "La situazione non è migliorata da ieri e anzi l'area interessata dalle fiamme si è estesa, riguarda una decina di località. La situazione resta molto grave e pericolosa a causa dei forti venti", ha detto all'Ansa un portavoce dei vigili del fuoco il quale ha precisato che due aerei antincendio arriveranno nelle prossime ore dall'Italia e uno dalla Francia. Non sono segnalate al momento vittime, ma numerose case, soprattutto di campagna, sono bruciate insieme a centinaia e centinaia di ettari di bosco e di aree coltivate, soprattutto olivi.

Stato di emergenza - I sindaci dei comuni di Maratona, Dyonisos, Grammatiko hanno lanciato appelli televisivi definendo "tragica" la situazione. Il governo ha dichiarato lo stato di emergenza in tutta la regione dell'Attica, il cui capoluogo è Atene. Il premier Costas Karamanlis, che ieri aveva tenuto una riunione di emergenza nel quartier generale dei vigili del fuoco, ha assicurato che "obiettivo primario è salvare le vite dei cittadini e i loro beni" ed ha definito "sovrumano" lo sforzo dei pompieri che combattono da oltre trenta ore senza riposo contro le fiamme. La protezione civile ha segnalato nelle ultime 24 ore un centinaio di incendi in tutto il paese: la crisi peggiore dal 2007 quando morirono oltre settanta persone. Il rogo peggiore, dopo quello in Attica, è a Zante dove sono andati distrutti 400 ettari di macchia.

Interventi Ue - La Commissione Ue ha attivato il meccanismo di protezione civile europeo (Mic): ne dà notizia un comunicato della stessa Commissione in seguito alla richiesta di Atene di assistenza aerea per far fronte all'emergenza caratterizzata da "condizioni meteorologiche estreme e da gravi incidenti boschivi". L'Italia, dopo un'ora dalla richiesta greca, spiega la Commissione Ue, ha offerto il suo aiuto mettendo a disposizione due Canadair CL-415. E la Francia è pronta a mobilitare altri due Canadair CL-215 che fanno parte della riserva europea di mezzi aerei per la lotta agli incendi, istituto questa estate per assistere i paesi Ue colpiti da gravi roghi. Anche Cipro ha offerto l'invio di un elicottero anti-incendio. Secondo il commissario Ue all'Ambiente, il greco Stavros Dimas, si tratta di "un grande esempio del valore aggiunto europeo per contribuire nella potenziare la capacità di controllo degli incendi nelle situazioni più difficili". Secondo quanto riferito dalla radio, sul posto giungerà a breve anche un canadayr olandese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog