Cerca

Lockerbie, Brown alla Libia

"Rabbia e disgusto"

Lockerbie, Brown alla Libia
Con una settimana di ritardo, anche Gordon Brown ha alzato a suo modo la voce nei confronti di Tripoli per l’accoglienza riservata a Abdelbaset Ali Mohmed al Megrahi, l’attentatore di Lockerbie. Il primo ministro britannico ha rotto il silenzio, dichiarando di essere “arrabbiato” per le scene di giubilo che hanno accompagnato l’arrivo dell’aereo che trasportava il terrorista, detenuto nelle carceri scozzesi e “graziato” dal ministro alla Giustizia di Edimburgo, Kenny MacAskill. Ma il dibattito Oltremanica non si è spento, anzi: Brown è al centro – nuovamente – di aspre critiche.
Solo lunedì, infatti, è stato accusato di “vigliaccheria” per essere rimasto in silenzio nelle ore che hanno accompagnato la liberazione di al Megrahi. Brown si trovava in vacanza nella sua regione di origine, la Scozia. E invece di intervenire sulla questione, ha scritto una lettera per congratularsi con Andrew Strauss, il capitano della nazionale britannica di cricket per aver vinto The Ashes, lo storico torneo disputato dall’Inghilterra e l’Australia.
Pressioni dal governo - Nel frattempo MacAskill ha fatto sapere che ben presto renderà pubbliche le motivazioni che lo hanno portato a concedere la grazia al terrorista libico, sottolineando che da parte del governo londinese sono arrivate pressioni perché la cosa non fosse fatta prima. Un portavoce del ministro scozzese che, rendendo pubbliche le motivazioni, si dimostrerà come MacAskill abbia preso la giusta decisione, quella di permettere ad al Megrahi di tornare in patria. Dove lo attendevano una folla festante e bandiere scozzesi al vento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    26 Agosto 2009 - 12:12

    Lockerbie, Brown alla Libia Rabbia e disgusto Se Brown è disgustato, Obama è incazzete così chiude Quantanamo, magari incarcererà qualche agente Cia che gli ha salvato la vita come a milioni di yankie e resto del mondo così facendo da un vaffa a tutti quei marines che se li avessero strizzate prima le palle ad Al Qeada non sarebbero morti sotto torture e sgozzamenti da parte di questi signori angioletti che, per questi bisogna dire no alla pena di morte? Ditemi che c azzecca del caporale Gilad Shalit, sequestrato da militanti palestinesi nella Striscia di Gaza, e dopo il rapimento dei due militari Ehud Goldwasser ed Elad Regev durante un incursione israeliana in Libano nel 2006, ritorna la paura. Shalit fu rapito nel giugno del 2006 ed è ancora nelle mani di Hamas. Goldwasser e Regev, catturati da un gruppo affiliato a Hezbollah il 12 luglio 2006, sono morti in circostanze ancora da chiarire e i loro corpi sono stati riconsegnati due anni dopo il rapimento. Evidente che Obama sta commettendo una cazzeta che presto o tardi pagherà: vero che, le informazioni per bombardare l Iraq, erano sbagliate, ma siamo sicuri che quelle armi atomiche non siano nascoste in Iran e Sirias e che un giorno la pagheremo cara da questi due dittatori: Ahmadinejad di Bashar al Assad? http://vincenzoaliasilcontadino.ilcannocchiale.it/ http://incenzoaliasilcontadino.splinder.com/ http://www.flickr.com/http://www.facebook.com/ www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=319001 www.ilgiornale.it/pag_pdf.php?ID=49554 http://www.libero-news.it/pills/view/19169 E nei campi estivi di Hamas si gioca a rapire lisraeliano http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=369970 http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/esteri/medio-oriente-53/soldato-rapito/soldato-rapito.html

    Report

    Rispondi

  • allengiuliano

    26 Agosto 2009 - 11:11

    x alphacento - Caro Cento, sono stato per qualche anno nel paese cui trattasi, ti assicuro che non sto parlando a vanvera. Forse ti confondi con i "vecchi" inglesi, quelli dell'impero. Loro avevano le "bools" quelli di adesso molto, ma molto meno!

    Report

    Rispondi

  • alphacento

    26 Agosto 2009 - 10:10

    giuliano, mi sa che stai parlando a vanvera.

    Report

    Rispondi

  • allengiuliano

    26 Agosto 2009 - 09:09

    Solo gli inglesi, oltre ad essere nemici dell'acqua e sapone, sanno essere così boriosi nelle loro "cazzate"! Prima si tolgono il dente da soli e poi vanno dal dentista per vedere di chiudere il buco! Quando chiede il cammelliere libico, tutti corrono! Inglesi per primi!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog