Cerca

Thailandia, 18 anni di carcere

per insulti alla famiglia reale

Thailandia, 18 anni di carcere
 Una donna di 46 anni, membro delle ‘camicie rosse’ come sono noti i sostenitori dell'ex primo ministro thailandese Thaksin Shinawatra, è stata condannata oggi a 18 anni di prigione per aver insultato la famiglia reale durante manifestazioni antigovernative. Daranee Charncherngsilapakul è stata condannata per essersi pronunciata contro la monarchia durante le tre manifestazioni pro-Thaksin che si tennero a giugno e luglio dell'anno scorso, hanno riferito fonti giudiziarie. "Il tribunale l'ha riconosciuta colpevole di tre capi d'accusa l'ha condannata a sei anni di prigione per ognuno di questi", ha affermato la stessa fonte. In Thailandia l'immagine della monarchia è protetta da una legislazione estremamente severa. Re Bhumibol, di 81 anni, è sul trono thailandese da 63 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog