Cerca

L'Italia fa il pieno di medaglie

alle olimpiadi di Informatica

L'Italia fa il pieno di medaglie
 La ventunesima edizione delle Olimpiadi Internazionali di Informatica, svoltasi a Plovdiv in Bulgaria fra l’8 ed il 15 agosto scorsi, ha visto una ottima performance della squadra italiana. Tutti e quattro i componenti del team, che hanno gareggiato singolarmente come previsto dal regolamento delle Olimpiadi, sono andati a medaglia, ottenendo al termine delle due giornate di gara due medaglie d’argento, per la seconda fascia, e due di bronzo, per la terza. Il vincitore assoluto delle Olimpiadi Internazionali di Informatica è stato un ragazzo bielorusso di soli 14 anni. Le Olimpiadi Internazionali di Informatica (IOI), avviate dal 1989 col patrocinio dell’UNESCO, sono una competizione che vede studenti di tutto il mondo di età inferiore ai 20 anni sfidarsi nella soluzione di problemi risolvibili attraverso algoritmi, che bisogna prima creare e poi trasformare in programmi informatici; l’ edizione di quest’anno ha visto la partecipazione di 305 studenti provenienti da 82 paesi del mondo. L’Italia prende parte alla competizione dal 2000 con crescente successo: i quattro riconoscimenti ottenuti quest’anno vanno ad arricchire il corposo palmares già conquistato dal nostro paese nelle edizioni finora disputate, portandolo a 26 medaglie (un oro, nove argenti e sedici bronzi).  La squadra italiana è stata formata con un percorso di selezione in vari stadi  - per istituti, territoriale ed infine nazionale – che ha  coinvolto ben 13,000 studenti di 500 scuole, ed è stata preparata ed allenata per la competizione da un gruppo di docenti e ricercatori universitari. 

I due vincitori - Massimo Cairo, 18 anni, studente del Liceo Scientifico “Marconi” di Milano” e Paolo Comaschi, diciannovenne proveniente dal Liceo Scientifico “Cassini” di Genova, hanno ottenuto la medaglia d’argento. Per entrambi si tratta di una conferma del proprio talento informatico: Cairo infatti aveva già vinto un argento alle Olimpiadi Internazionali di Informatica del 2008 e un bronzo a quelle del 2007, mentre Comaschi aveva raggiunto a sua volta il bronzo nelle ultime due edizioni. Maximilian Alber, dell’ITI Max Valier di Bolzano e Giovanni Paolini del Liceo Scientifico “Copernico” di Brescia, entrambi diciottenni ed alla prima partecipazione alle Olimpiadi Internazionali di Informatica, hanno avuto la medaglia di bronzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog