Cerca

Prete donna uccisa e mutilata

L'FBI: 10mila dollari di taglia

Prete donna uccisa e mutilata
 Un terribile omicidio ha sconvolto Anadarko, cittadina dell’Oklahoma (Usa) con poco meno di 7000 abitanti: Carol Daniels, pastore della Christ Holy Sanctified Church, chiesa Pentecostale fondata nel 1910, è stata trovata quasi decapitata, mutilata, completamente nuda e legata dietro l’altare della chiesa locale con le braccia aperte come se fosse stata crocifissa. Jessica Brown, una portavoce dell’Fbi, ha detto che sono stati offerti 10.000 dollari a chiunque sarà in grado di fornire elementi che conducano a un arresto o a un’incriminazione.

Uno dei delitti “più orribili degli ultimi vent’anni” - La donna, 61 anni, sarebbe morta a causa delle ferite plurime inferte con un’arma da taglio; uno dei colpi sarebbe stato diretto al collo, quasi decapitandola. Secondo il giudice distrettuale Bret Burns, che ha affermato di avere seguito indagini su oltre 50 delitti, l’omicidio di Daniels è uno dei “più orribili degli ultimi vent’anni”. Secondo quanto riferito da Ezra Randle, supervisore della Christ Holy Sanctified Church, Anadarko non ha una propria congregazione, e Daniels ci andava una volta a settimana, nel corso degli ultimi quattro o cinque anni, viaggiando quasi sempre da sola. Secondo gli inquirenti, il killer avrebbe pulito in modo metodico la scena del delitto, utilizzando uno spray nel tentativo di eliminare ogni traccia di Dna o impronte digitali. Per questo stesso motivo, il corpo della donna sarebbe stato completamente spogliato. Tuttavia, non è escluso che gli abiti siano stati sottratti come fossero stati un macabro trofeo. Come riportato dal patologo William Manion, alcune ferite al petto, allo stomaco e alla schiena sarebbero state inferte dopo la morte di Daniels. Le autorità al momento brancolano nel buio e non sono ancora riuscite a stilare una lista dei sospetti.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog