Cerca

Quindicenne piange sangue

"Mi chiamano posseduto"

Quindicenne piange sangue
 Protagonista suo malgrado di quella che sembra una storia di malattia degna di una fiction. Calvino Inman, 15 anni, vive nel Tennessee e piange sangue alcune volte al giorno. È questa la sua particolarità. Un problema, per ora più per i medici che per lui, che ha attirato l’attenzione del mondo su di lui: Tutti i dottori che lo hanno visitato hanno detto di non aver mai visto nulla di simile. E non sanno nemmeno spiegarselo. Intanto Calvino piange e ci descrive come avviene: “Alcune volte sento che sta salendo come una lacrima. Sento i miei occhi piangere. Altre volte li sento bruciare come se dovessero uscirmi dalle orbite. Molti dei miei amici – confessa l’adolescente -  mi hanno chiamato posseduto”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog