Cerca

Quindicenne piange sangue

"Mi chiamano posseduto"

0
Quindicenne piange sangue
  Protagonista suo malgrado di quella che sembra una storia di malattia degna di una fiction. Calvino Inman, 15 anni, vive nel Tennessee e piange sangue alcune volte al giorno. È questa la sua particolarità. Un problema, per ora più per i medici che per lui, che ha attirato l’attenzione del mondo su di lui: Tutti i dottori che lo hanno visitato hanno detto di non aver mai visto nulla di simile. E non sanno nemmeno spiegarselo. Intanto Calvino piange e ci descrive come avviene: “Alcune volte sento che sta salendo come una lacrima. Sento i miei occhi piangere. Altre volte li sento bruciare come se dovessero uscirmi dalle orbite. Molti dei miei amici – confessa l’adolescente -  mi hanno chiamato posseduto”.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media