Cerca

La suprema corte brasiliana

in crisi sul caso Battisti

La suprema corte brasiliana

Dopo undici ore di dibattimento, il Supremo tribunale federale (Stf) del Brasile non è riuscito ad adottare una decisione sull'estradizione di Cesare Battisti, come richiesto dal giudice Cezar Peluso, relatore sul caso dell'ex militante dei Proletari armati per il comunismo (Pac), condannato in Italia in contumacia all'ergastolo per quattro omicidi. Dopo una votazione conclusasi quattro a quattro, il presidente dell'Stf, Gilmar Mendes, ha deciso "per il momento" di non esprimere il suo voto, che sarebbe risultato decisivo.


A favore dell'estradizione di Battisti, si sono pronunciati i giudici Cezar Peluso, Ellen Gracie, Ricardo Lewandowski e Ayres Britto. Contro hanno invece votato i giudici Jaoquim Barbosa, Carmen Lucia, Eros Grau e Marco Aurelio de Mello. Quest'ultimo ha inoltre chiesto un rinvio del caso Battisti, perché l'Stf si pronunci preliminarmente sull'ordine esecutivo presentato dall'Italia contro la concessione dell'asilo politico all'ex militante dei Proletari armati per il comunismo (Pac), decisa in gennaio dal ministro della giustizia brasiliano Tarso Genro. Associandosi alla richiesta di de Mello e rinviando il suo voto, che sarebbe risultato decisivo in favore dell'estradizione di Battisti, il presidente dell'Stf Mendes ha tuttavia ribadito la sua contrarietà alla decisione del ministro della Giustizia Genro, che il relatore Peluso aveva definito "completamente illegale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allengiuliano

    10 Settembre 2009 - 18:06

    Il Brasile è uno stato "CON ALTO SENSO DELLA GIUSTIZIA" . Almeno loro dicono. Io penso invece che la cosa sia come il carnevale. Tutti "menano" il sedere per una settimana e poi contano i morti. Quella è giustizia, non quella delle corti, ma quella dei delinquenti. Questo o quello per me pari sono!

    Report

    Rispondi

  • mark69

    10 Settembre 2009 - 14:02

    ...dici cosa triste quanto possibile; da noi gli assassini (soprattutto certi), scrivono sui giornali, esternano opinioni, sguazzano liberi e ben protetti. Guarda questo che ha viaggiato pure più di me !!! Invece io, che pago tutte le tasse, ti dico che come corrispettivo lo vorrei qui, chiuso bene a doppia mandata e sotto 41bis; aho, c'è chi sogno il 6 al superenalotto, beh, io sogno questo. Anche perchè, se si realizzasse, senza alcuna di quelle cose brutte che hai detto, sarebbe un segnale fantastico: l'Italia s'è desta !!!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    10 Settembre 2009 - 12:12

    Non sarà mica che se lo portano qui, dopo poco lo vediamo in televisione a pontificare ossequiato dai soliti "intellettuali" , oppure a scrivere articoli alternativi su qualche giornale ?

    Report

    Rispondi

  • agmenquadratus

    10 Settembre 2009 - 12:12

    Troppo bravi a ballare la samba. E le loro donne, per dio, come sanno dimenare il culo! Sono veramente i re del carnevale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog