Cerca

Washington, al patibolo

il cecchino Muhammad

Washington, al patibolo
Il dieci novembre prossimo John Allen Muhammad, il cecchino che tra l' estate e l' autunno del 2002 terrorizzarono l'area di Washington uccidendo dieci persone e ferendone altre tre in 22 giorni, andrà incontro al boia. La decisione è stata presa da Mary Grace O’Brien, un giudice della Virginia.

L'ufficio del procuratore dello stato aveva proposto come data lunedì 9 novembre ma il giudice ha preferito il 10 per evitare che la vigilia della esecuzione, quando potrebbero essere presentati appelli dalla difesa, fosse un giorno festivo. I legali di Muhammad hanno difatti reso noto che intendono presentare un appello alla Corte Suprema degli Stati Uniti e chiedere al governatore della Virginia un atto di clemenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mrjeckyll

    17 Settembre 2009 - 15:03

    Non si riesce a dare una vita dignitosa a chi la merita, allora perchè sprecare risorse con individui che non meritano? Ci vogliono i lavori forzati, prima di tutto. Che vada a "vivere" da schiavo per le famiglie delle vittime, questa sarebbe una prima rudimentale giustizia.

    Report

    Rispondi

  • dellelmodiscipio

    16 Settembre 2009 - 19:07

    Mi complimento per l'articolo e il relativo titolo. E mi complimento in generale per lo stile di Libero, che contrariamente a quanto mi sembrava prima è diventato un quotidiano molto obiettivo, non didascalico, non fazioso, non PARTIGIANO come ahimé pare diventato ilGiornale. Mi scuso per il cinismo con cui tratto l'argomento, ma quando ci vuole ci vuole.

    Report

    Rispondi

blog