Cerca

Maldive, Cdm sotto il mare

Maldive, Cdm sotto il mare
Un consiglio dei ministri in mezzo al mare. Sei metri sotto il livello dell’acqua. Accade alle Maldive, dove il governo, per protesta, ha deciso che il prossimo 17 ottobre si riunirà nelle profondità marine, per chiedere agli altri Paesi di ridurre le emissioni di Co2. Il presidente delle Maldive Mohamed Nasheed porrà l'accento sulla minaccia che il riscaldamento globale e “sulle conseguenze per il nostro Paese dei cambiamenti climatici”. L’aumento del livello dei mari, sottolinea Nasheed, “rappresenta per l'arcipelago dell'Oceano indiano, che rischia di essere completamente sommerso.

“Questa iniziativa vuole porre con forza l'attenzione sulla delicata questione  e rivolgere un appello al mondo intero perché trovi una soluzione concreta”, all'emergenza, ha dichiarato Aminath Shauna, sottosegretario dell'ufficio presidenziale. I 14 ministri indosseranno la muta e scenderanno negli ‘abissi’ dove sarà allestito il tavolo che riunirà il governo di Malè. I partecipanti al vertice comunicheranno tra loro a gesti e la riunione si concluderà con l'adozione di un appello agli altri Paesi in vista del vertice di Copenaghen a ridurre l'emissione dei gas serra. Il documento sarà protetto da un contenitore impermeabile inchiodato al tavolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog