Cerca

Nucleare, Iran soddisfatto

dell'incontro con gli Usa

Nucleare, Iran soddisfatto

Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha definito “buoni” i risultati dell’incontro bilaterale con gli Usa avvenuto il primo ottobre a Ginevra, durante un pausa dei negoziati fra l'Iran e il gruppo di Paesi 5+1, (Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania). Il presidente ha definito il faccia a faccia tra il sottosegretario al Dipartimento di Stato William Burns e il capo del Supremo consiglio per la sicurezza nazionale iraniano Said Jalili, “un buon colloquio, logico e in un quadro che accettiamo, fatto di rispetto e giustizia”. Secondo Ahmadinejad i due rappresentanti hanno parlato di “argomenti compresi nel pacchetto di proposte” presentato da Teheran per le trattative con i 5+1, tra i quali “il disarmo internazionale, la possibilità per tutte le nazioni di accedere alla tecnologia nucleare e la fornitura di combustibile per il reattore di Teheran” utilizzato a scopi medici. “Crediamo - ha concluso Ahmadinejad - che gradualmente si stia materializzando una logica di giustizia e rispetto per gli altri”.


Paesi disposti ad arricchire uranio - Il Presidente ha inoltre confermato che alcuni Paesi hanno espresso la loro disponibilità ad arricchire uranio al 20 per cento per l'Iran. “Ci sono state alcune proposte da parte di singoli Paesi e gruppi di Paesi - ha detto Ahmadinejad - Siamo disposti ad avviare colloqui con chiunque sia interessato. I nostri esperti inizieranno presto colloqui con questi venditori. Vogliamo acquistare combustibile, possiamo acquistarlo ovunque e l'America può essere un venditore”.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog