Cerca

Scoppio all'ambasciata indiana

di Kabul, almeno 12 le vittime

Scoppio all'ambasciata indiana

Un ordigno esploso a Kabul vicino all'ambasciata dell'India ha causato la morte di almeno 12 persone. Il luogo dello scoppio, che secondo alcune testimonianze sarebbe stato particolarmente forte, è a poca distanza dal ministero dell'Interno afghano. L'attentato è stato successivamente rivendicato dai talebani affermando che l'obiettivo era proprio l'ambasciata indiana. L’esplosione ha danneggiato gravemente un muro della rappresentanza diplomatica indiana e alcuni edifici nei pressi e le schegge si sono propagate tutto attorno colpendo passanti e personale diplomatico. I feriti sono più di ottanta e tra questi ve ne sarebbero diversi in condizioni gravi. Tra le vittime ha poi precisato l'ambasciatore indiano Brasad, non vi sarebbe alcun indiano. La sede diplomatica di Nuova Delhi era già stata bersaglio di un attentato suicida che, nel luglio del 2008, aveva causato la morte di 41 persone e il ferimento di almeno altre 60.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog