Cerca

Pakistan, l'Onu ferma gli aiuti

per paura degli attentati

Pakistan, l'Onu ferma gli aiuti
Il Programma alimentare mondiale (Pam) delle Nazioni Unite ha annunciato la chiusura dei suoi centri di distribuzione di aiuti alimentari, dei quali beneficiano più di due milioni di persone nel nordovest del Pakistan, a causa delle minacce di attacchi. “Abbiamo chiuso i nostri centri di distribuzione a Swabi, Charsadda, Mardan, Swat, Bumner, Dir e Bajaur, che aiutano gli sfollati della regione - ha detto un portavoce del Pam, Amjad Jamal -. Ci troviamo di fronte a problemi di sicurezza, per questo la notte scorsa è stato deciso di chiudere questi centri”. Le strutture chiuse aiutavano i profughi dalle zone tribali dove è in corso l'offensiva dell'esercito pachistano contro i ribelli talebani. Il 5 ottobre scorso cinque dipendenti del Pam, quattro pachistani e un iracheno, sono morti in un attacco rivendicati dai talebani contro i locali dell'organizzazione a Islamabad.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog