Cerca

Beffa di Karadzic: sta in cella

e il suo processo non inizia

Beffa di Karadzic: sta in cella
Radovan Karadzic, 64 anni, ha beffato la giustizia internazionale: questa mattina doveva aprirsi all'Aja il processo a a suo carico per genocidio, ma l’ex leader serbo-bosniaco si è rifiutato di lasciare la sua cella. La sua assenza ha lasciato i quattro giudici con lo spettacolo di mezza aula vuota. Dal lato dove dovevano trovarsi Karadzic e la sua difesa non c’era nessuno e  così ai togati non è rimasto altro da fare se non aggiornare l’udienza. L’ex leader serbo-bosniaco ha due accuse di genocidio: una in relazione al massacro di Srebrenica del luglio 1995, quando le truppe guidate da Karadzic uccisero 7mila uomini e ragazzi; l’altra è collegata a nove altre accuse di crimini di guerra avvenuti durante la sanguinosa guerra etnica del 1992-95.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piero1939

    26 Ottobre 2009 - 10:10

    se questa e' giustizia democratica mi rifiuto di essere democratico. dare il diritto a giannizzeri del genere di prendere in giro il mondo intero che si definisce democratico e' una follia utopistica.

    Report

    Rispondi

blog