Cerca

Juanita Castro 007 in gonnella

spiava il fratello per la Cia

Juanita Castro 007 in gonnella
 

Juanita Castro è la nuova Mata Hari cubana.  La sorella di Fidel, infatti, è stata reclutata dalla Cia quando viveva ancora a Cuba, negli anni dal 1961 al 1964. Lo ha rivelato un programma tv di Miami, trasmesso dal canale 23 della Univision, spiegando che la donna, oggi 76enne, “ha rischiato la vita per salvare alcuni compatrioti”. La storia completa è racchiusa in un libro, “Fidel e Raul, i miei fratelli. La storia segreta” scritto da Juanita Castro che esce oggi. Nell'intervista tv trasmessa in otto spezzoni, l'autrice rivelerà anche il nome del contatto della Cia. Secondo il direttore del notiziario di Canal 23, Emilio Marrero, si tratterà di rivelazioni “storiche per Miami e per il mondo intero”. Juanita Castro vive a Miami dal 1964, quando ha rotto i ponti con la rivoluzione dei suoi fratelli. Nel 1973 aveva aperto una farmacia che ha venduto due anni fa.”Juanita ci doveva questa parte di storia ed è stata molto coraggiosa a decidere di raccontare questo segreto”, ha affermato Maria Antonieta Collins, che ha collaborato alla stesura del volume e conduce lo spazio tv nel quale compaiono le testimonianze della sorella di Castro e di almeno altre sei persone.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    26 Ottobre 2009 - 14:02

    Dopo la figlia modella, scappata a Parigi, appena avuto il passaporto, solo i Minà e Maradona e qualche kompagnuzzo amano il Fidel. Lui sì, non ha padrone, ha la sua bibbia: Marx e Panelli fanno kompagnuzzi belli in galera o in fondo nelle Foibe dell Atlantico: io ne sono convinto, che, né Hemingway , né Carlo Levi andrebbero a trovarlo, tranne per vacanze! By Vincenzo Alias Il Contadino

    Report

    Rispondi

blog