Cerca

Honduras, trovato un accordo

Manuel Zelaya torna al potere

Honduras, trovato un accordo
La crisi interna che ha colpito l’Honduras che ha preso il via con un golpe di stato il 28 giugno, sembra sia giunta oramai alla conclusione. Il presidente deposto Manuel Zelaya ha sottoscritto un accordo con il leader de facto Roberto Micheletti, in base al quale sarà affidata al Congresso Nazionale la decisione di far rientrare o meno Zelaya alla guida del Paese. Si profila dunque la creazione di un governo di riconciliazione nazionale sotto la guida di un comitato di verifica internazionale e di una commissione di vigilanza sulle elezioni del 23 novembre. L’accordo è stato raggiunto grazie anche al lavoro di diplomazia del presidente del Costa Rica, Oscar Arias, che dal 7 ottobre ha avviato il negoziato tra le due parti. Dal Pakista, dove è in visita, il segretario di stato americano Hillary Clinton ha parlato di un accordo “storico”. “Non mi viene in mente alcun altro esempio di un Paese latinoamericano che abbia sofferto una frattura nelle sue istituzioni democratiche e sia stato in grado di superare la crisi attraverso il dialogo e il negoziato”, ha detto la Clinton aggiungendo che gli Stati Uniti appoggeranno lo svolgimento di elezioni “trasparenti e libere”.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog