Cerca

Caso Polanski, prima udienza

il 10 dicembre negli Usa

Caso Polanski, prima udienza
Il dieci dicembre Roman Polanski dovrà presentarsi in aula. Lo ha deciso un tribunale di Los Angeles che per quella data ha fissato la prima udienza del processo contro il regista. Il 76enne è in prigione in Svizzera dallo scorso 26 settembre quando è stato arrestato con un mandato di cattura internazionale emesso dalla magistratura americana per aver violentato una ragazza di 13 anni nel 1977. Dopo 42 giorni di prigione, Polanski allora fuggì dagli Stati Uniti rifugiandosi in Francia, dove ha la cittadinanza. Due settimane fa dagli Stati Uniti è arrivata a Berna la richiesta di estradizione, contro la quale il regista farà ricorso. Nell'udienza di dicembre gli avvocati americani del regista presenteranno un appello contro la decisione di un'altra corte che lo scorso maggio non ha voluto archiviare le accuse contro Polanski sostenendo che fosse necessaria la sua presenza in aula.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilcantodelgrillo

    03 Novembre 2009 - 15:03

    Con una sputacchiera ambulante qual'è il personaggio si sta sprecando troppo tempo e denaro. Occhio per occhio dente per dente. A questo lodume basterebbe una grragnuola di manganellate anche là dove non gli batte il sole. Ma i politicamente corretti non vogliono....

    Report

    Rispondi

blog