Cerca

Nucleare, Obama avverte

Iran e Corea del Nord

Nucleare, Obama avverte
Obama s'è scocciato. Le provocazioni devono finire e Pyongyang deve rimettersi al tavolo dei negoziati. Barack Obama e Lee Myung-bak, presidente della Corea del Sud, hanno deciso di dare una svolta alle trattative per la denuclearizzazione della Corea. «La cosa che voglio sottolineare è che io e il presidente Lee siamo d'accordo sul fatto di voler spezzare il modello del passato, con la Corea del Nord che si comporta provocatoriamente e che poi è disposta a tornare a parlare e, infine, è alla ricerca di concessioni», ha detto  Obama. Lee ha confermato, sottolineando che la Corea del Nord potrebbe sperare perfino in robusti aiuti economici, se rinunciasse alle ambizioni nucleari attraverso «un processo completo e verificabile, e soprattutto con una soluzione omnicomprensiva».

Obama manderà in Corea del Nord un inviato speciale Usa, Stephen Bosworth, l'8 dicembre. «Continueremo a lavorare sulla questione nordcoreana - spiega - nell'ambito dei colloqui a Sei per il disarmo nucleare completo». Lee, sempre sul nucleare, ricorda che non è stata stabilita alcuna scadenza, anche se «il nostro obiettivo è risolvere il problema quanto prima possibile». I legami tra «i nostri due paesi sono solidi: gli Stati Uniti sono fortemente motivati a difendere la Corea del Sud, anche con il deterrente nucleare», aggiunge ancora Obama, rinnovando in questo modo la validità del cosiddetto «ombrello nucleare» a protezione del Paese asiatico.

Iran: si valutano conseguenze- Ce n'è anche per l'Iran: Obama dice di aver chiesto agli alleati di «prendere in considerazione le conseguenze» nel caso il Paese rigetti l'offerta d'accordo sul nucleare. Il presidente Usa  ha sottolineato come rimanga ancora aperta la porta del negoziato, o quanto meno la possibilità per Teheran di fare marcia indietro e accettare l'accordo proposto dall'Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Aiea): la valutazione delle sanzioni - che avranno bisogno del sostegno russo e cinese per poter essere approvate dal Consiglio di Sicurezza - non avverrà che nelle «prossime settimane».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog