Cerca

Afghanistan, Miliband:

Senza Nato cade governo

Afghanistan, Miliband:
Se la Nato si ritirasse dall’Afghanistan, il governo di Kabul correrebbe il rischio di cadere nel giro di poche settimane. Il ministro degli Esteri britannico David Miliband lancia l’avvertimento dalle pagine del Guardian due giorni dopo l'insediamento di Hamid Karzai per il suo secondo mandato. «Se le forze internazionali se ne andassero - ha ammonito il titolare del Foreign Office - si può scegliere il tempo, cinque minuti, 24 ore o sette giorni, ma gli insorti avranno la meglio e torneremmo al punto di partenza».
Miliband ha aggiunto che gli afghani sono «tristi perché‚ hanno bisogno di qualcuno», ma sono anche consci che «se noi non fossimo lì, il loro paese sarebbe rovesciato».
Il ministro - che a Kabul ha partecipato all'insediamento di Karzai ed ha visitato le truppe britanniche dispiegate nel Paese - ha sottolineato: «Fino a sei mesi fa, l'Afghanistan non è stato in prima pagina per ovvie ragioni. Adesso, per motivi tragici, c'è molto interesse. Quello che dobbiamo fare è di spiegare alla gente che i costi dello stare là sono reali, ma sono minori dei costi del ritiro», rispondendo alle preoccupazioni e alle contestazioni crescenti nel Regno Unito sulla guerra in Afghanistan, che ha provocato nelle ultime settimane pesanti perdite tra i militari inglesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilcantodelgrillo

    23 Novembre 2009 - 09:09

    Ma vi sembra che gente come questa vada aiutata? Edifichiamo la "muraglia cinese" e isoliamo questi "Kabullesi" del Kaiser e lasciamoli morire nel loro "brodo" CHIUDERE LE FRONTIERE questa è la ricetta. (Non è vero Fini? Oppure facciamo decidere al Popolo) Pace e bene

    Report

    Rispondi

blog