Cerca

Afghanistan, summit di guerra

Obama invia 30mila soldati

Afghanistan, summit di guerra
Obama invierà in Afghanistan altri 30mila soldati. Lo riferisce il 'Telegraph'. La decisione è stata presa durante il nuovo consiglio di guerra convocato ieri sera dal presidente degli Stati Uniti. I vertici del governo erano chiamati a decidere se inviare o meno 40 mila uomini in più in Afghanistan come richiesto dai vertici militari statunitensi. Secondo quanto riferito dal sito on line del quotidiano, saranno tra 32mila e 35mila i militari americani che andranno in missione in Afghanistan. Il capo della Casa Bianca renderà nota la decisione forse giovedì, in occasione del giorno del Ringraziamento.
Al summit di guerra hanno preso parte, tra gli altri, il vice presidente Biden, il segretario di Stato Clinton, il ministro della Difesa Gates, l'ambasciatore americano all'Onu Condoleeza Rice, l'inviato speciale per Afghanistan e Pakistan, Holbrooke, il capo degli Stati Maggiori, ammiraglio Michael Mullen.
Si tratta del nono incontro dallo scorso mese di agosto fra Obama e il suo team per la sicurezza nazionale sulla revisione delle strategie per l'Afghanistan.
Obama si trova ad affrontare le critiche sempre più dure da parte dei Democratici al Congresso sul costo della guerra, la dimensione delle truppe degli Stati Uniti e l'affidabilità degli alleati degli Stati Uniti. "Il rischio è che il costo della guerra in Afghanistan prosciughi ogni iniziativa di ricostruire la nostra economia ", ha detto R. David Obey, un democratico che guida il Wisconsin, alla ABC News.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alepuzio

    24 Novembre 2009 - 12:12

    C'è un errore: l'ambasciatore USA all'ONU è SUSAN Rice, non Condoleezza Rice (che si è ritirata dalla politica per ora).

    Report

    Rispondi

blog