Cerca

Iraq, il governo va su YouTube

"Così interagiamo col mondo"

Debutta oggi il canale ufficiale del Governo iracheno su YouTube, la video community più popolare al mondo, che permetterà alle persone di accedere ai discorsi pubblici, alle conversazioni informali e monitorare i momenti chiave dello sviluppo del Paese. L’inaugurazione del canale del Governo iracheno su YouTube da parte del Primo Ministro Nuri al-Maliki, è la conseguenza degli incontri tra funzionari governativi, aziende private e organizzazioni no-profit che si sono impegnati per dare un ruolo primario alla tecnologia nella Repubblica.
Iraq, il governo va su YouTube
Debutta oggi il canale ufficiale del Governo iracheno su YouTube, la video community più popolare al mondo, che permetterà alle persone di accedere ai discorsi pubblici, alle conversazioni informali e monitorare i  momenti chiave dello sviluppo del Paese. L’inaugurazione del canale del Governo iracheno su YouTube da parte del Primo Ministro Nuri al-Maliki, è la conseguenza degli incontri tra funzionari governativi, aziende private e organizzazioni no-profit che si sono impegnati per dare un ruolo primario alla tecnologia nella Repubblica.
"Internet – commenta il primo ministro dell’Iraq Nuri al-Maliki – mette tutti noi davanti alla più grande opportunità di comunicazione del nostro tempo. Attraverso il canale YouTube del Governo iracheno daremo visibilità a importanti servizi e programmi, condivideremo le notizie, offriremo gli aggiornamenti in corso, coinvolgeremo le persone sia a livello nazionale sia all’estero su importanti questioni e mostreremo opportunità d’investimento nel Paese". Le caratteristiche di condivisione di YouTube, infatti, consentono agli utenti che visitano il canale del Governo iracheno di interagire votando i video preferiti, esprimendo la propria opinione attraverso commenti scritti e risposte video. Inoltre, con un semplice clic, sarà possibile condividere i video del canale con altri social network al fine di farli visualizzare ad altri utenti.
"I nuovi media come
YouTube – sottolinea Eric Schmidt, CEO di Google – consentono ai governi di offrire un livello di accesso e trasparenza che prima erano impensabili per le istituzioni". "Colgo con entusiasmo la decisione del Governo iracheno di utilizzare i video online per entrare in contatto con il proprio popolo e con i cittadini del web in tutto il mondo". Il canale è disponibile all’indirizzo: http://www.youtube.com/iraqigov

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog