Cerca

Polanski, il tribunale svizzero:

fuori se paga la cauzione

Polanski, il tribunale svizzero:
Roman Polanski potrà essere rilasciato su cauzione. Lo rende noto il tribunale penale federale svizzero, precisando che il regista arrestato a Berna su mandato di  cattura americano relativo alle violenze commesse su una minore oltre  30 anni fa, potrà uscire di prigione dietro il pagamento di una  cauzione di 4,5 milioni di franchi. Polanski è stato arrestato quando ha messo piede sul territorio elvetico sulla base di un mandato d’arresto spiccato dagli Stati Uniti nel 1978. Viveva in esilio in Europa da 30 anni. E’ fuggito dagli Stati Uniti, dove è accusato di avere avuto delle relazioni sessuali con una minorenne. Polanski è «in detenzione provvisoria in attesa di estradizione».

 Polanski, 76 anni, era fuggito dagli Usa proprio nel 1978 dopo aver confessato di aver fatto sesso con una ragazza di 13 anni. Polanski aveva a suo tempo patteggiato la condanna con il tribunale di Santa Monica a Los Angeles. Il procuratore in cambio della sua ammissione gli aveva risparmiato il carcere lasciando perdere le altre accuse, tra cui stupro con uso di stupefacenti, perversione e sodomia, che erano emerse dalla testimonianza della ragazza, che successivamente a distanza di quasi 30 anni dai fatti, aveva però perdonato il regista. Un accordo, quello fatto dalla procura di Los Angeles, che non era però piaciuto al tribunale che si apprestava ad incarcerare Polanski, che, a questo punto, aveva scelto la fuga. Nello scorso mese di dicembre gli avvocati di Polanski avevano chiesto la ricusazione dei giudici di Los Angeles. Una richiesta che era stata respinta dal giudice Peter Espinoza che aveva detto di non poter esaminare il caso fino a quando Polanski non si fosse presentato in aula, affrontando così l'arresto. Espinoza aveva dato tempo fino al 7 maggio scorso a Polanski per presentarsi. Se Polanski sarà estradato negli Stati Uniti potrebbe quindi dover affrontare un nuovo processo per stupro a Los Angeles.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    27 Novembre 2009 - 08:08

    ciao, apprezzo la tua ironia anche se la ritengo un po' fuori luogo. Per la cronaca, ti sto scrivendo da una gradevole cittadina vicino Bruxell. Ti rispondo perche' il tuo intervento e' davvero strano: non so se lo sai, ma Libero recentemente ha lanciato un appello per far rimanere Polanski in carcere, ed hanno aderito molte centinaia di utenti. Quasi tutti pare xD il che e' tutto dire. Mi evito il disturbo di controllare se anche tu sei tra loro... In sintesi, io *credo* di capire perche' ti ispirino poco i giudici manettari (eheh) ma sappi che la gente non la pensa come te :) proprio per nulla. Chissa' chi ha ragione.. magari tu eh!

    Report

    Rispondi

  • dellelmodiscipio

    26 Novembre 2009 - 15:03

    Qualche volta,Antari, passa il Gottardo o il Brennero o almeno il Frejus. Capirai con stupore e spero con piacere che i giudici in Europa non sono tutti manettari come da noi, della serie "tanto per cominciare, tutti in galera, così imparano chi domina".

    Report

    Rispondi

  • antari

    25 Novembre 2009 - 17:05

    Ma non c'e' il pericolo di fuga? Mo' vediamo se gli 007 americani pedinano lui come abu omar :O

    Report

    Rispondi

blog