Cerca

Imbucati alla Casa Bianca

Obama chiede inchiesta

Imbucati alla Casa Bianca
Senza invito e senza essere fermati dagli agenti della sicurezza, Michaele e Tareq Salahi sono riusciti a entrare nei giardini della Casa Bianca, in occasione della cena di Stato organizzata per il premier indiano Mammohan Singh. Secondo fonti ufficiali, la coppia di Washington mercoledì sera si è fatta fotografare con il vicepresidenteJoe Biden e vicino al presidente Barack Obama, cui la donna haanche stretto la mano. Il presidente oggi ha sollecitato un’inchiesta per capire come sia stato possibile che i due siano sfuggiti ai controlli.

Il direttore del Secret Service, il servizio incaricato della sicurezza presidenziale, Mark Sullivan, si è detto «profondamente preoccupato» ed «imbarazzato» dall'incidente, precisando che i due avrebbero dovuto essere bloccati già al primo dei numerosi controlli. Qualcosa, chiaramente, non ha funzionato. Il Secret Service ha però sottolineato che la coppia presidenziale non ha mai corso rischi, visto che, come tutti gli invitati, i due sono stati controllati almeno dai metal detector. Inoltre c'erano guardie armate in tutte le stanze della Casa Bianca. Anche se Sullivan ha sottolineato che «la responsabilità è tutta nostra», il portavoce «non esclude procedimenti penali contro la coppia» che ora dovrà essere interrogata. Intanto, l'opposizione repubblicana si è messa in moto con il deputato Peter King che intende chiedere alla commissione della Camera per la sicurezza interna un'inchiesta, soprattutto per verificare se vi sia stata una qualche manipolazione dei sistemi informatici per inserire i nomi degli imbucati nella lista.

La Casa Bianca ha diffuso la foto in cui si vede la coppia incontrare il presidente, che sorride alla donna, prima di entrare nel tendone allestito per la cena, sul prato meridionale della Casa Bianca, il South Lawn. Sullo sfondo, dietro ad Obama, si vede il premier indiano Singh.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog