Cerca

Siria, esplode bus di pellegrini iraniani

Sammur esclude l'ipotesi di attentato

Siria, esplode bus di pellegrini iraniani

Un autobus è esploso in un affollato quartiere di Damasco e ci sono decine di persone coinvolte. Lo riferisce l'emittente televisiva Al Jazeera. La deflagrazione, che si ritiene sia opera di un attentato, è avvenuta nella zona periferica di Sayeda Zainab, meta di pellegrinaggio per gli sciiti, particolarmente frequentata da iraniani e iracheni presenti in Siria. L’autobus trasportava un gruppo di cittadini iraniani, è stato colpito mentre si trovava nei pressi di una stazione di benzina a poca distanza dall'ospedale dedicato all'imam Khomeini. Nell’esplosione sono morti l'autista del bus (l’unica vittima iraniana) e due operai siriani impiegati presso la stazione di benzina. Il bilancio definitivo delle vittime è quindi di tre morti e una decina di feriti.

Il ministro degli Interni siriani, Said Sammur, esclude l’ipotesi di un attentato terroristico: «Non si tratta di atto terroristico per quanto riguarda il bus iraniano a Sayda Zeinab», è la frase attribuita al ministro degli Interni dalla televisione di Stato. Si tratta della prima reazione ufficiale trasmessa dai media governativi all'esplosione coincisa con la visita ufficiale nella capitale siriana di Said Jalili, segretario generale del Supremo Consiglio iraniano per la sicurezza nazionale. Secondo la tv al Jazira, la conferenza stampa di Jalili prevista per stamani è stata cancellata appena si è diffusa la notizia dell'esplosione. L'alto rappresentante iraniano sarebbe ora a colloquio con il ministro degli Esteri siriano Walid al Muallim. La Siria è il principale partner regionale della Repubblica islamica. I due Paesi sono legati da trent'anni da una solida alleanza politico-militare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libertyfreedom

    03 Dicembre 2009 - 15:03

    ma la foto in questo articolo non è quella dell'attentato ai nostri soldati a kabul? Avvolte è preferibile non mettere nessuna foto...questa è abbastanza impressionante.

    Report

    Rispondi

blog