Cerca

Pakistan, attacco kamikaze

fedeli morti e feriti in moschea

Pakistan, attacco kamikaze
Un commando formato da almeno quattro kamikaze ha attaccato oggi a Rawalpindi, città del Pakistan vicino Islamabad, una moschea piena di fedeli situata all'interno di un quartiere abitato da militari, durante la preghiera di mezzogiorno. Secondo quanto annunciato dal ministro dell'Interno pakistano, Rahman Malik, citato dalla Tv satellitare al-Arabiya, il bilancio delle vittime al momento è di 30 morti e 27 feriti. Fra le vittime si contano molti ufficiali dell'esercito, raccolti in moschea in occasione del venerdì islamico. Ancora incerta è la dinamica dei fatti: secondo una prima ricostruzione, durante l'attacco avvenuto poco dopo le preghiere della Jumma, un kamikaze si è fatto esplodere sulla spianata della moschea mentre gli altri hanno lanciato granate e sparato in modo indiscriminato sui fedeli. Due membri del commando, si è inoltre appreso, sono stati uccisi dagli uomini della sicurezza.
Pochi minuti prima dell'attentato l’emittente araba al-Jazeera, aveva riferito di esplosioni e colpi d'arma da fuoco provenienti dal luogo di culto. La sede dell'esercito pakistano di Rawalpindi è stata in passato obiettivo di un attentato dei Talebani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog