Cerca

Iraq, 5 attentati a Baghdad

Almeno 127 morti, 500 i feriti

Iraq, 5 attentati a Baghdad

Nuova giornata di sangue a Baghdad. Dove una serie di attentati ha provocato almeno 127 morti e 500 feriti. Cinque,almeno, le esplosioni che hanno colpito la zona centrale della capitale irachena. Le deflagrazioni sono avvenute a pochi minuti di distanza l’una dall’altra. Lo riferiscono fonti ministeriali irachene. Nel quartiere di Dora un kamikaze ha fatto esplodere la sua auto-bomba contro una pattuglia della polizia davanti all’Istituto di tecnologia: il bilancio è di quindici morti (tre poliziotti e dodici studenti) e di 23 ventitré feriti. Gli altri quattro attentati hanno riguardato il palazzo di giustizia nel quartiere occidentale di Mansour, il ministero del Lavoro di Palestine street, la sede del ministero degli Interni ad al Nahda e il mercato Rassafi a Shorja. Due attentati a nord di Baghdad hanno provocato la morte di sei guerriglieri Sahwas, gruppi di miliziani sunniti ostili ad Al-Qaeda. La polizia irachena ha detto che gli assassini sono entrati in azione (muniti di pistole con silenziatore) intorno alle 9 locali (le 7 in Italia) ad un posto di blocco all'entrata della citt… di Nadim, 30 kilometri a nord della capitale irachena. Inoltre, nella citt… di Tarmiya, 45 chilometri a nord di Baghdad la moglie di uno dei capi Sahwas, Abou Moustafa, è stata uccisa ed i figli di 14 e 13 anni feriti, per l'esplosione di una bomba esplosa nella loro abitazione.

E è di otto morti, dei quali sei bambini, e 41 feriti (25 tra gli allievi) il bilancio dell’esplosione presso una scuola di Sadr City, quartiere sciita nel nord di Baghdad. Lo hanno reso noto fonti di sicurezza e ospedaliere locali. «L'attentato, avvenuto intorno alle 13.10 locali (11.10 in Italia) nella scuola Abaa Dhar, ha provocato cinque morti e 34 feriti, in maggioranza studenti», ha dichiarato un funzionario dell'esercito. Il bilancio è stato confermato da fonti ospedaliere. L'attentato è avvenuto alla riapertura della scuola dopo una settimana di vacanza in occasione della festa musulmana del sacrificio Aid al-Adha.

La serie di attentati segue l’approvazione, avvenuta domenica scorsa, da parte dell’Assemblea nazionale della legge elettorale che porterà alle prossime elezioni in Iraq, fissate per il prossimo 6 marzo. Lo ha annunciato la presidenza della repubblica irachena, citata dalla tv araba "Al-Jazeera". Dopo la riforma della legge elettorale è stata quindi fissata la data per il voto. In un primo momento le elezioni erano previste per il mese di gennaio, ma la commissione elettorale aveva reso noto di non poterle organizzare in tempo a causa del ritardo con il quale è stata conclusa la riforma del sistema elettorale dopo il veto posto dal vicepresidente Tareq al-Hashemi.Si tratta delle seconde elezioni nel Paese dopo la caduta di Saddam Hussein, avvenuta nel 2003.

Le modalità degli attacchi suicidi ricorda quella degli attentati del 19 agosto e del 25 ottobre a Bagdad, che provocarono almeno 250 morti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog