Cerca

Vice in gonnella per Mccain

E' la senatrice Sarah Palin

Vice in gonnella per Mccain

Mccain vorrebbe una donna come suo vice. Si tratta di un’indiscrezione, ma le voci al riguardo sembrano piuttosto insistenti. La fortunata prescelta sarebbe la 44enne Sarah Palin, governatrice dell'Alaska, sposata con un eschimese e amorevole mamma di una “tribù” di cinque pargoli. E’ lei la superfavorita al fianco del leader repubblicano, e secondo i media statunitensi il suo nome potrebbe prevalere su quelli dei gettonatissimi colleghi maschi, Mitt Romney, ex governatore del Massachussets, e Tim Pawently, governatore del Minnesota, entrambi in corsa per la seconda poltrona più “calda” della Casa Bianca. "Foxnews" ha riportato che la Palin è arrivata a Dayton, in Ohio, con un aereo privato proveniente da Anchorage. I suoi cavalli di battaglia sono la guerra all’aborto e ai matrimoni gay, mentre non nasconde di essere favorevole sia alla pena di morte che al diritto di portare le armi. La probabile scelta di una vice in gonnella tra le file dei conservatori americani potrebbe rappresentare una fortunata strategia per catturare quella parte di elettorato democratico femminile, deluso dall’uscita di gara di Hillary Clinton.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • graziella

    30 Agosto 2008 - 16:04

    Mc Cain ha giocato d'astuzia, cerca di convogliare il voto delle donne, che speravano di vedere alla Casa Bianca una donna! Mi piace Sarah, giovane 44 anni, ex miss quindi una bella donna, madre 5 figli tra i quali uno affetto dalla Sindrome di Down, antiabortista, non aveva fatto volutamente l'amniocentesi. La chiamano barracuda, perchè da bravo governatore dell'Alaska, pesca nel ghiaccio, pilota l'idrovolante e mangia hamburger di alce. Sentiremo parlare molto di lei adesso, e secondo me piacerà alle donne e come donna le faccio i migliori auguri)

    Report

    Rispondi

  • Shift

    29 Agosto 2008 - 22:10

    Bravissimo Mc Cain! Ha giocato un ottima mossa politica contro Obama. Adesso le donne orfane di Hillary Clinton e contrarie alla designazione di Obama, nonostante il peana della stessa Hillary, sapranno dove dirigere i voti. Mc Cain ora deve solo stare attento sui temi economici interni e non calcare troppo la mano sui problemi Internazionali, anche se ci sono e lo aspettano al varco.

    Report

    Rispondi

blog