Cerca

Fa partorire la moglie

con istruzioni di Wiki-how

Non sapeva come aiutare la moglie che stava per partorire e allora ha fatto ricorso alla tecnologia. Il britannico Leroy Smith ha preso il suo Blackberry, ha aperto la pagina di Google e ha digitato «come far nascere un bambino». E così, seguendo le istruzioni del sito web wiki how di Wikipedia dal piccolo schermo del palmare ha fatto venire al mondo la sua quarta figlia, in perfetta salute. Cinque minuti dopo il parto, è arrivata l'ostetrica che non aveva fatto in tempo a raggiungere casa Smith, nell'est di Londra, dopo che le doglie di Emma, la neomamma, erano iniziate con netto anticipo sulle previsioni.
Fa partorire la moglie

Non sapeva come aiutare la moglie che stava per partorire e allora ha fatto ricorso alla tecnologia. Il britannico Leroy Smith ha preso il suo Blackberry, ha aperto la pagina di Google e ha digitato «come far nascere un bambino». E così, seguendo le istruzioni del sito web wiki how di Wikipedia dal piccolo schermo del palmare ha fatto venire al mondo la sua quarta figlia, in perfetta salute. Cinque minuti dopo il parto, è arrivata l'ostetrica che non aveva fatto in tempo a raggiungere casa Smith, nell'est di Londra, dopo che le doglie di Emma, la neomamma, erano iniziate con netto anticipo sulle previsioni.

La dottoressa non ha dovuto far altro che tagliare il cordone ombelicale, perché Leroy aveva già provveduto al resto. L’improvvisato ostetrico ha commentato: «Quando sono arrivate le contrazioni forti non sapevo cosa fare. Così ho cercato le istruzioni su internet usando il mio Blackberry. Non avrei mai pensato di doverlo fare. Le istruzioni dicevano, quando vedi la testa, sostienila. E quando il bambino usciva, avrei dovuto metterlo in braccio a Emma e coprire entrambi con una coperta. Alla fine, il tutto è durato 40 minuti. È stato incredibile». Prima che nascesse Mahalia, il primo dicembre, la moglie criticava Leroy perché stava sempre a giocare con il telefono, «ora ha cambiato musica», ha spiegato l’uomo.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog