Cerca

Cina, apre il primo bar gay

autorizzato dal governo

Cina, apre il primo bar gay
C'è chi vorrà vederci del buono, nell'apertura del primo bar gay della Cina espressamente autorizzato dal governo. Aperto a Dali, nella provincia meridionale cinese di Yunnan, il l locale ha iniziato l'attività con un'inaugurazione alal quale erano presenti oltre sessanta persone. Il proprietario del bar, Zhang Jianbo, ha fatto sapere che nel locale si farà attività  di prevenzione contro la diffusione dell'Aids e che ai clienti verranno distribuiti gratuitamente dei preservativi. Rimane il dubbio che il bar non sia un punto a favore della diffusione della libertà contro la nota censura del governo cinese, quanto piuttosto un contentino per zittire ulteriori proteste alla repressione che da sempre, dal punto di vista culturale e associativo, vige in Cina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mauro.pisoni

    21 Dicembre 2009 - 11:11

    Sarà pure un contentino, ma persino la Cina ci va in c*lo in quanto a diritti delle minoranze.

    Report

    Rispondi

blog