Cerca

Poliziotto egiziano ucciso

al confine con la Striscia di Gaza

Poliziotto egiziano ucciso
Un poliziotto egiziano è stato ucciso oggi al confine con la Striscia di Gaza. Lo riferisce la tv al-Jazeera, spiegando che l'uomo è stato raggiunto da un proiettile sparato da cecchini che si trovavano in territorio palestinese. L'emittente non fornisce per ora altri dettagli sulla vicenda.
Una violenta manifestazione di protesta si è svolta oggi a Rafah, nei pressi del valico di Salah ed-Din. Diverse centinaia di manifestanti palestinesi si sono radunati in segno di protesta per gli scontri avvenuti nella notte ad al-Arich, nel Sinai egiziano, tra poliziotti egiziani e attivisti del convoglio d'aiuti Galloway destinato a Gaza. Sassi sono stati lanciati verso il terrotorio egiziano e sono stati sparati alcuni colpi d'arma da fuoco. Tra i manifestanti si contano almeno due feriti.
Il militare egiziano ucciso era una guardia di frontiera che monitorava la protesta di cittadini palestinesi in corso a Rafah da un edifico nei pressi del confine. È stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco sparato dal territorio palestinese, mentre altre nove guardie di frontiera sono rimaste ferite.
Sono almeno dieci i manifestanti palestinesi feriti, tutti raggiunti, come ha spiegato una fonte sanitaria di Gaza, da proiettili o da gas lacrimogeni. Colpi di arma da fuoco sono stati sparati per disperdere la folla tanto dalle forze egiziane quanto da quelle di Hamas.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog