Cerca

Strage di cristiani in Egitto

Uccisi durante la messa del Natale copto

Strage di cristiani in Egitto. Un gruppo armato, non ancora identificato, ha fatto fuoco sui fedeli riuniti per la messa del Santo Natale copto, che lì cade il 7 di gennaio. Il bilancio è di 7 morti e numerosi feriti. La polizia sta indagando, ma è uno dei tanti episodi di violenza di cui sono vittime i cristiani copti in Egitto dopo l'incremento del fondamentalismo islamico.
Strage di cristiani in Egitto
In Egitto è strage di cristiani. Nove morti e numerosi i feriti. La notte scorsa, un commando armato ha aperto il fuoco contro un gruppo di fedeli della chiesa di San Giovanni a Nag Hamadi, nella provincia di Qena, 64 km circa da Luxor.  Stavano celebrando il Natale (che da loro si festeggia il 7 gennaio).
Libero-news.itLibero-news.it

Gruppi di musulmani urlavano: “non vi permetteremo di celebrare le feste”

Fonti del Ministero degli interni spiegano che l’assalto è una risposta a un presunto caso di violenza sessuale, avvenuto nel novembre scorso, quando la comunità musulmana aveva accusato un cristiano di aver stuprato una ragazzina di 12 anni.

Secondo quanto riportato dall'agenzia Asianews, testimoni locali hanno raccontato di aver visto un gruppo di tre uomini armati aprire il fuoco contro i fedeli.  Il vescovo Kirollos, della diocesi di Nag Hamadi, conferma che le vittime sono “sei fedeli e una guardia addetta alla sicurezza”. Egli aveva lasciato la chiesa qualche minuto prima dell’arrivo del commando armato. Nelle scorse settimane il vescovo aveva ricevuto minacce da parte di gruppi musulmani.

Gruppi di musulmani urlavano: “non vi permetteremo di celebrare le feste”. In Egitto la comunità cristiana coopta è il 10% circa della popolazione, in un Paese a larghissima maggioranza musulmana., che discrimina la comunità cristiana Essa è vittima di  episodi di violenza, causati da un forte incremento del fondamentalismo islamico. Talvolta alla base di molti attacchi vi sono dispute sulle proprietà terriere e contese per le donne, ma essi divengono presto scontri di carattere confessionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    08 Gennaio 2010 - 19:07

    Signori Musulmani,non vi sono scusanti alcune di fronte a questi massacri di povera gente, che stava soltanto pregando quel Dio nel quale anche voi credete. Voi,tutti, dovreste vergognarvi se non condannate duramente questi atti assassisi e supervergognarvi se ne trovate una scusante . Nessuno al mondo è tenuto,anche per vendetta, a massacrare degli innocenti. Per i colpevoli di qualsiasi fatto vi sono le leggi di uno Stato e non quelle degli aberranti menti di provenienza primitiva; la vita umana è sacra e va rispettata e fatta rispettare. Come potete voi pretendere di costruire delle moschee nei Paesi occidentali, quando per il sol fatto di essere un Cristiano,nei vostri Paesi si rischia il linciaggio ? - Ricordate sempre che la comprensione e l'educazione non sono privilegi di classe ma un modo di vivere civile per rispettare ed essere rispettati.

    Report

    Rispondi

  • RosannaDaniela

    08 Gennaio 2010 - 08:08

    ... che ci fa capire come, da parte dei mussulmani, ci sia intolleranza nei confronti di chi non adora il loro Dio. Molti diranno che sono solo una minoranza gli islamici fanatici, ma questi "pochi" bastano ed avanzano per diffondere e seminare l'odio verso noi occidentali e cristiani. per ciò vanno fermati, o meglio bogna impedire loro di entrare nei nostri Paesi o, se già sono presenti, allontanarli con fermezza

    Report

    Rispondi

  • haresh

    08 Gennaio 2010 - 07:07

    noi dobbiamo accogliere e tollerare....

    Report

    Rispondi

  • vivalabici

    07 Gennaio 2010 - 21:09

    Ma don Schiocchino, Testa di Manzi, Testa di Fini e qualche altra testa fina della cittadinanza facile hanno capito con che razza di primitivi fanatici abbiamo a che fare? Sempre più voti alla Lega!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog