Cerca

Portogallo, sì ai matrimoni gay

Respinta la proposta sulle adozioni

Portogallo, sì ai matrimoni gay
Da oggi in Portogallo gli omosessuali potranno sposarsi. Il parlamento ha, infatti, approvato la legge che consente l’unione tra persone dello stesso sesso, voluta dal primo ministro socialista Jose Socrates, votata dai partiti della sinistra e osteggiata dai conservatori.  È stata invece respinta la proposta sull'adozione alle coppie gay. Per Socrates si tratta di "un momento storico" per il Paese che da anni "combatte contro la discriminazione e l'ingiustizia sociale nella società".

Se il provvedimento sarà firmato dal presidente della Repubblica, Anibal Cavaco Silva, potrebbe entrare in vigore già ad aprile, un mese prima della visita del Papa. Al momento sono solo cinque i paesi europei dove è i gay possono convolare a nozze: Belgio, Olanda, Spagna, Svezia e Norvegia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog