Cerca

Spagna, prigioniera 8 giorni nell'ascensore

La donna trasferita subito in ospedale è disidratata e sotto choc, ma viva

Spagna, prigioniera 8 giorni nell'ascensore
Otto giorni prigioniera dell’ascensore della sua abitazione. E’ successo a Stitges nella provincia catalana della Spagna. La protagonista? Una donna di 45 anni che è riuscita a sopravvivere senza acqua né cibo ed è stata tratta in salvo in extremis dai vigili del fuoco e dai Mossos d'Esquadra, la polizia regionale catalana, che ne ha dato notizia. La donna è stata ritrovata ieri dagli agenti, allertati dai suoi familiari che ne avevano denunciato la scomparsa.

Quando con i vigili del fuoco i Mossos sono entrati nell'abitazione, nella frazione di Garraf nei dintorni di Sitges, hanno sentito i lamenti e le grida d'aiuto provenire dall'ascensore interno all'appartamento, bloccato fra due piani. A quanto pare, tutto è colpa di un guasto all'impianto elettrico che aveva interrotto la corrente, mentre la donna si trovava nell'ascensore. La protagonista della brutta avventura è riuscita a sopravvivere, anche se al momento del ritrovamento appariva disidratata e disorientata per la lunga prigionia. È stata trasferita in ospedale dove è rimasta ricoverata e le sue condizioni vengono definite abbastanza buone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    16 Gennaio 2010 - 10:10

    mio nonno del 1890 diceva " se è vera è una gran balla " mi chiedo se si trattase di un ascensore privato , o usato anche da altre persone. se sì deduco che erano tutte salutiste e sorde. ciao a tutti

    Report

    Rispondi

blog