Cerca

Scozia, trans "incinto"

Sarebbe il secondo caso dopo quello del 2008 nell'Oregon

Scozia, trans "incinto"

Il secondo uomo "incinto" arriva dalla Scozia. Si chiama Scott e partorirà il prossimo mese. La futura bambina si chiamerà Miles. Scott e suo marito, Thomas, sono entrambi nati femmina e si sono entrambi sottoposti all’intervento per diventare uomo. Per cambiare sesso anni fa Scott, che nacque come Laura, si sottopose ad un intervento di rimozione del seno e alla terapia ormonale con iniezioni di testosterone.  Non ha però voluto far asportare gli organi femminili e qualche mese fa ha voluto sospendere le sue iniezioni bimensili decidendo così di fatto di rimanere "incinto".
La coppia vive in California e ha già due figli, 10 e 12 anni, avuti da Thomas durante il suo precedente matrimonio, si dice felicissima. “Sò che qualcuno ci potrà criticare ma noi siamo beatamente felici e non ci vergognamo”, ha dichiarato Scott che ha subito un inseminazione artificiale per rimanere “incinto”. E il marito Thomas, ha aggiunto: “Lo consiglierei a tutti gli uomini gay. Diventare padre è un esperienza fantastica”

 Il caso precedente del 2008 – Era marzo del 2008 Thomas Beatie dell'Oregon, negli Stati Uniti, dichiarò alla stampa americana di essere “incinto”. L’Uomo era un transessuale. Fu il primo uomo a partorire.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    27 Gennaio 2010 - 21:09

    Che faccia parte della.... bio diversità?!

    Report

    Rispondi

  • giornali

    27 Gennaio 2010 - 14:02

    Povera creatura! Non vorrei essere al suo posto!

    Report

    Rispondi

blog