Cerca

Haiti, estratto vivo dopo 27 giorni

I medici non si spiegano come abbia potuto sopravvivere tanto tempo

Haiti, estratto vivo dopo 27 giorni
Ventisette giorni di agonia, quelli passati dall’ennesimo uomo estratto vivo dalle macerie a Port-au-Prince. A riferirlo è la Cnn. Per quattro settimane sotto le maceria, il sopravvissuto, Evan Muncie, 28 anni, è stato portato ad un ospedale da campo americano da alcune persone che hanno detto di averlo trovato mentre rovistavano fra i resti del mercato, ha raccontato il dottor Mike Connelly. L’uomo, che al mercato vendeva riso, ha riferito che all'inizio qualcuno gli aveva portato dell'acqua mentre era sepolto dalle macerie. Ma l'uomo, disidratato ed emaciato, è in stato confusionale e non ha saputo dire altro. Secondo i suoi familiari avrebbe perso almeno 15 kg rispetto al suo peso normale. I medici, che non si spiegano come abbia potuto sopravvivere tanto tempo, si chiedono se l'uomo non sia stato inizialmente in grado di procurarsi da solo almeno qualche liquido. Il governo di Haiti ha dichiarato chiusi gli sforzi per la ricerca di sopravvissuti il 23 gennaio, ma persone sono state estratte vive dalle macerie fino al 27 gennaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    09 Febbraio 2010 - 11:11

    Sono arcicontento che si sia salvato, soprattutto perché morire sotto le macerie dev'essere atroce. Questo un po' fa pensare, anche, che se non è la tua ora non te ne vai.

    Report

    Rispondi

blog