Cerca

Cina: "Obama non incontri il Dalai Lama"

Pechino esorta gli Stati Uniti a comprendere "il carattere molto sensibile della questione tibetana"

Cina: "Obama non incontri il Dalai Lama"
Obama annulli immediatamente l'incontro con il Dalai Lama. La richiesta arriva dalla Cina, dopo l'annuncio diffuso ieri dalla Casa Bianca, secondo cui il presidente degli Stati Uniti incontrerà il leader spirituale dei tibetani il 18 febbraio, nonostante i precedenti ammonimenti venuti da Pechino. A rendere nota la dura opposizione è l'agenzia ufficiale Nuova Cina, che cita il portavoce del ministero degli Esteri Ma Zhaoxu.

Nel comunicato si legge: «Esortiamo gli Stati Uniti a comprendere il carattere molto sensibile della questione tibetana, e rispettare scrupolosamente il loro impegno sull’appartenenza del Tibet alla Cina e la loro opposizione all’indipendenza tibetana». Si avverte che un tale incontro potrebbe danneggiare gravemente i rapporti tra i due paesi, nonostante Obama abbia spiegato che non mette in discussione il Tibet come parte del territorio cinese.

Robert Gibbs, il portavoce del presidente, ieri  aveva precisato che l'incontro avverrà nella Sala delle Mappe, un luogo meno ufficiale e simbolico dello Studio Ovale. Per Gibbs i rapporti tra i due paesi sono «maturi abbastanza» per lavorare insieme sui problemi di reciproco interesse accettando nello stesso tempo il fatto che non si può essere d'accordo su tutto.

L'imminente colloquio sembra quindi destinato ad acuire gli attriti già esistenti tra Washington e Pechino su diverse questioni: la vendita di armi Usa a Taiwan, il rispetto dei diritti umani in Cina, il tasso di cambio dello Yuan, la censura di Internet, l'appoggio cinese alle nuove sanzioni contro l'Iran e il suo controverso programma nucleare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    14 Febbraio 2010 - 18:06

    Una critica fatta ai cinesi,contro la repressione ai dissidenti,ci rispondono di non accettare interferenze,perchè fatti interni; mentre loro, si permettono di ammonire gli altri Paesi,se incontrano o meno il Dalai Lama.Il Presidente degli Stati Uniti,chiunque egli sia,non può permettersi di essere così codardo,difronte al mondo intero.A differenza di certi stati europei,che vigliaccamente,dopo essere stati ammoniti dai caporioni cinesi,hanno disdetto tale incontro,o non hanno vuluto incontrare. Ricordo che perfino la Bonino,che in casa difende tanto la libertà in Tibet,la non repressione in Cina,etc.,una volta andata colà,al seguito di Prodi,non proferì paroladi sorta,al sostegno delle libertà in Cina.

    Report

    Rispondi

  • AGO55

    13 Febbraio 2010 - 11:11

    NON CONDIVIDO L'INTERFERENZA DELLA CINA PER QUESTO INCONTRO. MA DA UN PAESE IN CUI I DIRITTI UMANI VEMGONO CALPESTATI QUOTIDIANAMENTE NON C'E' DA ASPETTARSI ALTRO. NON ACCETTO NEMMENO IL FATTO CHE LA CINA SI SCHIERI CONTRO LE SANZIONI CHE LA COMUNITA' INTERNAZIONALE, SPERO TUTTA, SI APPRESTA A METTERE IN ATTO NEI RIGUARDI DELL'IRAN, STATO GUERRAFONDAIO E AL PARI DELLA CINA IRRISPETTOSO DEI DIRITTI UMANI. LA COMUNITA' INTERNAZIONALE DOVREBBE ISOLARE SIA LA CINA CHE L'IRAN E TUTTI QUEGLI STATI CHE COME LORO CALPESTANO LA DIGNITA' UMANA. OBAMA DEVE TROVARE CONSENSI PER UN'AZIONE FORTE NEI RIGUARDI DI QUESTI DUE STATI CHE POSSONO METTERE IN PERICOLO IL MONDO INTERO CON L'ATOMICA E CON IL LORO FANATISMO.

    Report

    Rispondi

  • vidya

    12 Febbraio 2010 - 14:02

    La mia opinione è questa: Obama "DEVE" incontrare il Dalai Lama. Questo per il presidente è il momento per dimostrare che la Cina non può fare tutto quello vuole e solo quello che vuole. Abbiamo tutti negli occhi il trattamento che i cinesi hanno riservato ai monaci tibetani e ai preziosi cimeli della loro religione: il buddhismo. Sarà vero che tra le due potenze c'è un problema finanziario mica da poco, ma non si può sempre piegare la schiena di fronte a un colosso senza scrupoli, a costo di ricorrere alle Nazioni Unite. La Cina metterà tutti i veti, ovvio, ma almeno farà una bella figura di m.

    Report

    Rispondi

  • map49

    12 Febbraio 2010 - 14:02

    adesso vedremo chi pasta è fatto questo presidente oppure se anche Lui(come tanti altri)micio micio mao mao ovvero tante belle parole poi se la fa sotto,ma?

    Report

    Rispondi

blog