Cerca

Il film "Valentine's Day" censurato in Brunei

Promuove una festività cristiana e va contro l'Islam

Il film "Valentine's Day" censurato in Brunei

Censurato in Brunei il film “Valentine’s Day”. Vietato perché ha tematiche omosessuali e perché incoraggia la promiscuità, ma soprattutto perché promuove una festività cristiana, come quella di San Valentino, che va contro le tradizioni dell'Islam.
Per questi motivi, in Brunei “Valentine’s Day”, che avrebbe dovuto debuttare questo weekend nei cinema del sultanato, è stato censurato. La pellicola, che ha fra i protagonisti molti divi hollywoodiani, come Julia Roberts, Jessica Alba, Jamie Foxx e Anne Hathaway, è uscita ieri in tutto il mondo – ma in Italia arriverà la prossima settimana - e racconta le storie di un gruppo di uomini e donne alle prese con problemi sentimentali, mentre incombe la festa degli innamorati.
I gestori delle sale cinematografiche del sultanato, tuttavia, spiegano di non avere ricevuto «spiegazioni ufficiali», in merito al ritiro della pellicola e i giornalisti del “Brunei Times” si sono scontrati con lo stesso rifiuto da parte delle autorità.
Nel sultanato, posto nella parte settentrionale dell'isola di Borneo, l'Islam è la religione ufficiale: a praticarla sono i due terzi dei circa 400mila abitanti di Brunei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog