Cerca

Messico, la guerra dei narcos

Cinque vittime marchiate con la "Z"

Messico, la guerra dei narcos
Ancora shock in Messico per l'emergenza narcos: la polizia di Sinaloa ha fatto sapere di aver trovato cinque corpi decapitati di fronte a una scuola elementare, non lontano da dove qualche giorno fa sono stati trovati i cadaveri di altre tre persone. I cadaveri erano tutti di uomini giovani, e tutti erano stati torturati. Due dei cadaveri avevano sulla spalla un marchio a forma di "Z", la firma utilizzata dai sicari di "Los Zetas".
Proseguono dunque le esecuzioni dei narcos alla frontiera tra Sinaloa e lo stato di Nayarit. Al momento le vittime non sono state ancora identificate. I corpi sono stati rinvenuti nel villaggio di Palmillas. Gli investigatori stanno passando al setaccio la zona degli efferati omicidi. La firma degli assassini sui corpi del resto non sembra lasciare dubbi sui responsabili. La "Z" trovata sui cadaveri è infatti la firma utilizzata da "Los Zetas", l'implacabile gruppo di sicari che controlla a sua volta il cartello di narcotrafficanti del Golfo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog