Cerca

Turchia, sventato un complotto militare

Arrestati quaranta avversari del partito filo islamico della Giustizia e dello Sviluppo

Turchia, sventato un complotto militare
In Turchia sale la tensione. «Oltre 40 persone» sono state arrestate nell'ambito di un'inchiesta su un presunto tentativo di golpe. Lo ha dichiarato il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan, in visita a Madrid, citato dalla stampa turca. Secondo l'emittente Ntv, gli arrestati corrispondono infatti a quelli dei firmatari del piano “Balyoz” (martello), recentemente emerso e relativo a un tentativo di golpe militare contro il governo del filoislamico Partito della Giustizia e dello Sviluppo (Akp). L'opposizione ritiene che in realtà la vicenda sia un montatura del governo per sbarazzarsi dei suoi più accaniti rivali politici.

Vertici militari - La nuova ondata di arresti travolge, in particolare, i vertici delle forze armate, coinvolti nel caso Ergenekon, la cosiddetta “Gladio Turca”. Tra gli indagati il comandante della Marina Ozden Ornek, il generale di brigata Umit Ozcan, i generali Engin Alan, Ayhan Tas e Ibrahim Firtina e dieci colonneli, catturati tra Istanbul, Ankara, Bursa e Smirne. Nell’operazione delle forze dell’ordine turche rientrano anche le perquisizioni alle abitazioni dei generali Cetin Dogan e Suha Tanyeli e alla sede di “Mehmetcik”, un’importate associazione dei veterani.

Caso Ergenekon - Il caso Ergenekon è esploso nel 2008. Secondo l'accusa, un gruppo di militari, intellettuali e alti funzionari di ideologia ultra-laica ha eseguito omicidi politici e ne pianificava altri, tra cui quello del premier Erdogan. Da allora centinaia di persone sono finiti in manette e il processo a loro carico è tuttora in corso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    24 Febbraio 2010 - 00:12

    Adesso che gli oppositori al regime confessionale islamico sono stati tutti arrestati, e non mi pronuncio sulla legittimità di questo e se hanno violato delle leggi,cosa facciamo,li facciamo entrare alla grand vitesse nell'Europa Unita?

    Report

    Rispondi

  • giornali

    23 Febbraio 2010 - 09:09

    E con questi chiari di luna c'è chi osa persistere nella sciagurata idea di far entrare la Turchia in Europa?

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    23 Febbraio 2010 - 01:01

    Storicamente è risaputo che le forze armate turche sono per la tutela dello stato laico.Non si sa ancora bene se questo gruppo di militari hanno agito per una causa propria,oppure nell'intento di arginare lo stato confessionale che da un po' di tempo in qua,è andata via via, scivolando la Turchia.Comunque sia, è....andata loro male.

    Report

    Rispondi

  • giovannib

    22 Febbraio 2010 - 21:09

    perché questa cosa mi ricorda tanto la P2 italiana boh

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog