Cerca

Iran, arrestato il regista Panahi

In manette anche la moglie e la figlia

Iran, arrestato il regista Panahi
Jafar Panahi vittima della repressione iraniana. Il regista, vincitore del Leone d'oro a Venezia nel 2000,  è stato arrestato la scorsa notte a Teheran con la moglie e la figlia. A renderlo noto è il sito dell'opposizione Jaras.

Secondo la ricostruzione del figlio Panah, agenti dei servizi di sicurezza in borghese si sarebbero introdotti ieri sera nella sua casa, da dove hanno prelevato, oltre ai congiunti, quindici ospiti, tra i quali altri registi e attori. Successivamente hanno perquisito la casa per cinque ore e hanno portato via diverso materiale, tra cui il computer del cineasta.

Panahi, la moglie e la figlia erano già stati arrestati il 30 luglio 2009, mentre prendevano parte alla commemorazione della manifestante Neda Aqa-Soltan, uccisa durante una protesta. Poche ore dopo i tre erano stati rilasciati. Ma la stretta del governo si è di nuovo fatta sentire quando al regista era stato impedito di lasciare il Paese per essere presente ai festival cinematografici di Mumbai, in ottobre, e di Berlino, il mese scorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aren

    02 Marzo 2010 - 13:01

    Il nostro ministro degli esteri dovrebbe almeno un minimo di sostegno a chi sta cercando di liberarsi dall'interno da un giogo così oppressivo. Una parola un rigo no?

    Report

    Rispondi

blog