Cerca

Olanda, successo della destra estrema

Napolitano: "Xenofobi, segnale allarmante"

Olanda, successo della destra estrema
Come se in Italia mancassero i problemi di cui occuparci, il presidente della Repubblica italiana si interessa di questioni internazionali, intervenendo nel dibattito olandese e nei commenti elettorali, al termine di un incontro con il presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek.

Secondo il capo dello Stato italiano in Olanda, con il successo di Geert Wilders, avanzano le forze xenofobe e la nazionalizzazione delle loro politiche rispetto all'Europa: «Sono tendenze fuori dalla storia e fuori dalla realtà» e l'idea di tornare al passato costituisce una «pericolosissima e anacronistica illusione», basata forse sull'incapacità delle forze politiche tradizionalmente europeiste che «non si battono in modo persuasivo per l'affermazione del ruolo dell'Europa unita».

Insomma l'avanzata di Geert Wilders è un «segnale preoccupante», di cui dovremmo preoccuparci. Dei guai del Pdl e dei suoi elettori in Italia invece se ne occupino i giudici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • semovente

    05 Marzo 2010 - 18:06

    E' PROBABILE CHE IL PROBLEMA SIA STATO BEN INQUADRATO DAGLI OLANDESI. NOI CON LE NOSTRE FISIME CI IMPIEGAMO UN PO' DI TEMPO, LO SCOPERIREMO QUANDO SI PALESERA' UN ALTRO PROBLEMA.

    Report

    Rispondi

  • enry

    05 Marzo 2010 - 16:04

    Napolitano dovrebbe preoccuparsi degli italiani, e non di altri stati dove cominciano a capire cosa vuole dire avere terroristi islamici che non rispettano le regole dei paesi dove vivono. Il presidente sta' cominciando a stufare con le sue esternazioni, dovrebbe farle su quello che anno combinato i suoi compagni stalinisti, invece li ha la memoria corta Vergogna

    Report

    Rispondi

  • franco bulgarelli

    05 Marzo 2010 - 12:12

    massimo rispetto per il presidente, ma dovrebbe spiegarci perchè i danni dei russi, dove c'era la dittatura , nei cofronti dei loro connazionali e dei paesi vicini andava bene, adesso con elezioni democratiche, la destra guadagna voti non va bene, sono forse anche gli olandesi, ipnotizzati da berlusconi, cittadini come gli italiani che scelgono liberamente chi votare...

    Report

    Rispondi

  • r2

    05 Marzo 2010 - 11:11

    Ai tempi di Ungheria scriveva il fondo sull'unità per dare addosso agli Ungheresi. Vedere per credere. Adesso la smena con sta storia dei tutti fratelli siamo. Ma fratello di chi? In Olanda sono praticamente rovinati ormai. La percentuale di esteri è alta e in caso di radicalizzazione degli olandesi si avrebbe una radicalizzazione ulteriore degli immigrati. Provate, a questo punto, a pensare a cosa succederà quando approveranno qualche legge a favore di olandesi doc. Saluti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog