Cerca

Cile, si dimette responsabile ufficio emergenze

Per le critiche in risposta al terremoto e allo tsunami

Cile, si dimette responsabile ufficio emergenze
A quasi due  settimane dal sisma che ha colpito il Cile, si è dimessa dal suo  incarico la direttrice dell’Ufficio nazionale di emergenza (ONEMI)  Carmen Fernàndez, bersagliata dalle critiche per la gestione  dell’emergenza terremoto e tsunami il 27 febbraio scorso e  protagonista di una dura polemica con la Marina cilena per il ritardo  con cui è stato lanciato l’allarme tsunami. "Nessuno - ha comunque  affermato la Fernandez - è in grado di reagire con piena efficacia ad una catastrofe nei primi minuti, nessuno, neanche gli Stati Uniti con  l'uragano Katrina".
 Una settimana dopo il terremoto era stato destituito il  responsabile del Servizio oceanografico criticato per non aver lanciato l’allarme tsunami immediatamente dopo  la scossa. In una nota ufficiale, la Marina aveva reso noto che il  comandante Mariano Rojas era stato rimosso dal suo incarico di  responsabile del Shoa (Servizio idrografico e oceanografico) per non  aver diramato un allarme tsunami a livello nazionale subito dopo il  sisma, cosa che fecero invece autonomamente le autorità portuali di  alcune città costiere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi il negher

    11 Marzo 2010 - 14:02

    Sembra che Berlusconi abbia respinto le dimissioni di Carmen Fernàndez

    Report

    Rispondi

blog