Cerca

Campagna choc invita le polacche ad abortire in Gran Bretagna

Polemiche per il manifesto che imita la pubblicità Mastercard

Campagna choc invita le polacche ad abortire in Gran Bretagna
Anche se ricorda la pubblicità della Mastercard, non promuove acquisti facili con la carta di credito, piuttosto un aborto gratis nel Regno Unito.
Si tratta di una campagna choc, lanciata da Srom, associazione polacca femminista pro-aborto, che ha suscitato l'attenzione della stampa britannica e una feroce polemica.
Il Daily Mail ha pubblicato la foto dell’immagine sotto accusa, in cui, attorno a una modella seminuda, che ha sulla pancia la scritta «una mia scelta», appaiono i costi convenienti sostenuti da una donna polacca che va ad abortire in Gran Bretagna, Paese con una legislazione in materia molto meno restrittiva di quella del governo di Varsavia. Il manifesto recita: «Programmare un volo in Inghilterra con un'offerta speciale: 300 zloty (77 euro). Pernottamento: 240 zloty (60 euro). Aborto in una clinica pubblica: 0 zloty. Sollievo dopo una procedura portata a termine in condizioni decenti e a costo zero».

L’allusione alla pubblicità Mastercard è evidente, e la polemica è arrivata anche in Inghilterra. Infatti, come spiega il sito del giornale britannico, «da tempo nel Regno Unito si discute di questo “turismo della salute”, che costa ogni anno 200 milioni di sterline alle casse dello Stato. Gli stranieri dovrebbero pagare il servizio che ottengono ma poi tornano nei loro Paesi senza sborsare una sterlina al sistema sanitario britannico».
Critiche sono arrivate dalla deputata dei Conservatori, Ann Widdecombe, sempre citata dal Daily Mail, che ha sottolineato come le leggi britanniche sull'interruzione della gravidanza abbiano trasformato il Paese nella «capitale europea degli aborti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    20 Marzo 2010 - 22:10

    pittosto che avere delle mamme spostate e diventarlo,di conseguenza,quasi quasi meglio così.Se avesse abortito prima,la madre di quel povero bimbo bruciacchiato sbattuto contro il muro e ucciso,sarebbe stato molto meglio!

    Report

    Rispondi

  • pippo65

    16 Marzo 2010 - 19:07

    Gli oscuri signori della morte sono sempre all'opera.

    Report

    Rispondi

blog