Cerca

Francia, parroco indagato per pedofilia

Denunciato da un giovane, ora maggiorenne

Francia, parroco indagato per pedofilia
Il parroco di Marcilly-le-Hayer, un villaggio dell'Aube, nel nord est della Francia, è indagato da mercoledì per «violenza sessuale e detenzione di immagini pedopornografiche». La denuncia nei suoi confronti è stata depositata da un giovane, maggiorenne, secondo quanto si apprende da fonti vicine all'inchiesta.
Fermato dai gendarmi, padre Jacques Breton è da due giorni in libertà vigilata stretta. Gli è vietato entrare in contatto con minorenni, secondo quanto rivela il giornale locale, “L'Est Eclair”.
Gli inquirenti hanno trovato sul computer del religioso «foto ricordo di momenti trascorsi in compagnia di adolescenti. Immagini a carattere pedopornografico sulle quali i bambini comparivano nudi», secondo il giornale. Il prete avrebbe ammesso di aver scattato le foto.
Sempre secondo il quotidiano, il giovane che ha sporto denuncia sarebbe egli stesso stato vittima di violenza sessuale, una circostanza però che padre Breton avrebbe negato. «Aspettiamo di conoscere la verità dei fatti», ha commentato il vescovo di Troyes, il capoluogo della regione, Marc Stenger, che si è impegnato ad allontanare il sacerdote dal villaggio durante l'istruttoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ortensia

    27 Marzo 2010 - 14:02

    Ce ne sono tanti di preti pedofili anche in Italia. Se li scoprono li spostano o li mandano in qualche convento. Tutto lì.

    Report

    Rispondi

blog