Cerca

Ahmadinejad sfida l'Occidente

"Potete tagliarvi la gola, fare dichiarazioni e passare risoluzioni. Non fermerete il progresso iraniano"

Ahmadinejad sfida l'Occidente
A poche ore dalle dichiarazioni di Obama sul nucleare, arriva la risposta di Mahmoud Ahmadinejad dalla città di Sirjan. Il presidente iraniano assicura che non si fermerà di fronte alle minacce del "collega" statunitense, anzi, più l’Occidente manifesterà la sua "animosità" verso l’Iran più il Paese "sarà determinato ad andare avanti".

Minacce inefficaci - Ahmadinejad non usa mezzi termini e rivolgendosi alla comunità internazionale, a proposito di nuove sanzioni contro l'arricchimento dell'uranio, aggiunge: "Potete agitarvi quanto volete, potete tagliarvi la gola, saltare avanti e indietro, fare dichiarazioni e passare risoluzioni. Non fermerete il progresso e la ricostruzione della nazione iraniana".

Obama come Bush
- Il presidente iraniano non risparmia infine critiche dirette a Barack Obama, accusandolo di "non aver cambiato nulla" nella politica ostile all'Iran delineata dal suo predecessore, George W. Bush: "Il signor Obama è arrivato con l'annuncio di un cambiamento e noi lo abbiamo accolto con favore. Ma cosa è cambiato? Le pressioni sono sempre lì. Le sanzioni sono sempre lì. Le politiche in Iraq e Afghanistan sono sempre le stesse".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vanadio

    05 Aprile 2010 - 10:10

    ha detto piu' o meno quello che disse il nostro ministro larussa grande democratico italiano : POSSONO MORIRE RIGUARDO IL CROCEFISSO ,POSSONO TAGLIARSI LA GOLA RGUARDO NUCLEARE ,STESSA PASTA.

    Report

    Rispondi

  • micael44

    04 Aprile 2010 - 18:06

    Perchè la gola non la tagliamo a lui? Quì si cincischia, ma se continuiamo così sarà lui a tagliare la gola a noi!!

    Report

    Rispondi

  • taccodighino

    04 Aprile 2010 - 17:05

    Che Dio ce la mandi buona!

    Report

    Rispondi

  • dukamax

    04 Aprile 2010 - 14:02

    se continuano a sottovalutare la pazzia e la megalomania di costui, la terza guerra mondiale sarà un evento sempre più possibile. fermatelo!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog