Cerca

Harry Potter contro il conservatore Cameron

Proposta- farsa per aiutare le famiglie disagiate

Harry Potter contro il conservatore Cameron
I conservatori sono sempre gli stessi. Sono le parole rilasciate al Times da JK Rowlin, creatrice di Harry Potter. Nel corso dell’intervista la scrittrice britannica, ormai più ricca della regina d’Inghilterra, ha ricordato come prima della pubblicazione del suo primo libro ‘Harry Potter e la pietra filosofale’ vivesse grazie ai sussidi sociali per le madri single.

Nel 1993, infatti, separata dal primo marito e rimasta sola a prendersi cura della figlia Jessica, incarnava perfettamente ciò che per alcuni conservatori era un “mostro”, un male sociale da estirpare. A far scendere in campo la Rowling è stata una proposta tory di un “tax break”, ossia un’agevolazione fiscale di 150 sterline l’anno (circa 200 euro) per le coppie sposate a basso reddito. David Cameron, leader dei conservatori, aveva giustificato l’esiguità della cifra dicendo che ciò che contava era il messaggio, non tanto i soldi. Pare che sia stata proprio questa dichiarazione a far infuriare la Rowling.

"Nessuno che abbia mai avuto esperienza della povertà direbbe che ‘non è il denaro che conta’. Se l’unico consiglio del signor Cameron alle donne povere è 'sposatevi’, vi daremo 150 sterline, allora egli rivela di ignorare totalmente la realtà". La scrittrice ha proseguito spiegando che, a suo parere, Cameron ignora completamente le difficoltà che i genitori poveri e non sposati si trovano costretti ad affrontare, e che i 600 milioni di sterline, che i conservatori stanzierebbero per l’iniziativa, sarebbero spesi meglio mandando fiori a chi è sposato e guadagna poco, o meglio ancora aiutando i bambini poveri.


La scrittrice ha dichiarato che  il programma avrebbe un effetto devastante non soltanto sulle madri single, ma anche su tutte quelle coppie che per qualche ragione decidono di non sposarsi, o sulle coppie sposate e costrette in un legame che non funziona più. «Forse voi conoscete persone che si legherebbero dal punto di vista legale e per la vita ad un altro essere umano, per 150 sterline in più all'anno? Forse contemplavate la possibilità di lasciare un matrimonio senza amore o violento, ma avete cambiato idea quando avete appreso della possibilià di uno sconto fiscale di 150 sterline? Tutto è possibile; ma in un certo qual modo, lo dubito.»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog