Cerca

Afghanistan, razzi contro gli italiani

Gli alpini hanno risposto al fuoco con sei colpi di mortaio e hanno neutralizzato la minaccia

Afghanistan, razzi contro gli italiani
I soldati italiani della base militare di Bala Murghab, nell'ovest dell'Afghanistan, sono stati colpiti da sette razzi. Secondo le prime informazioni, nessuno è rimasto ferito perché gli alpini hanno immediatamente risposto al fuoco, neutralizzando la minaccia con sei colpi di mortaio da 120 millimetri, "dopo l’esatta individuazione del punto di lancio da parte di un nucleo speciale dell’esercito Usa e non prima di avere verificato l’assenza di civili nella zona".

La notizia è stata confermata dal generale Claudio Berto, comandante della Brigata Taurinense del contingente italiano in Afghanistan. Visto che lo scontro è avvenuto dopo l'operazione di avvicendamento di un battaglione - circa 400 uomini - del 207mo corpo dell’esercito afghano, "l'impressione che si ha è che gli insorti abbiamo voluto testare i militari afghani appena arrivati per verificare se sono addestrati adeguatamente".

Nella base di Bala Murghab,   sede della Task Force North, oltre alle forze italiane sono presenti anche  unità dell’esercito afghano e statunitense.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog