Cerca

È morto Jean L. Dumas l'ideatore della Birkin

L'uomo ha gestito il gruppo hermes per quasi 30 anni

È morto Jean L. Dumas l'ideatore della Birkin
È morto lo scorso primo maggio nella sua casa parigina, è stato il pilastro del gruppo Hermes: Jean Louis Dumas. Presidente e direttore artistico della maison, ha fatto parte della quinta generazione di eredi del fondatore Thierry Hermes, succedendo al padre Robert, che aveva presieduto il gruppo per vent'anni dopo il nonno, Emile Hermes. A lui si deve, tra l'altro, la creazione della famosa borsa Birkin, tratta proprio dal nome dell'attrice inglese, Jane Birkin.

L'uomo ha gestito le sorti della società per quasi trent'anni dal 1978 al 2006, poi è stato costretto a lasciare il gruppo per problemi di salute che si sono trascinati fino alla dipartita.

Dumas, racconta Le Figaro che lo chiama "il genio di Hermes", aveva incontrato l'attrice sul volo Parigi-New York e le aveva chiesto di immaginare una borsa che avrebbe portato il suo nome e che sarebbe diventata, dopo la Kelly creata nel 1930 in omaggio alla principessa di Monaco, la seconda icona del gruppo.

Da allora il modello Birkin, prezzo base 5mila euro in coccodrillo con diamanti battuta all'asta nel 2005 a per 65mila dollari (circa 50mila euro), non è mai passata di moda, tanto da diventare una "it-bag": l'accessorio delle star. Per averla è necessario prenotarla con mesi d'anticipo. È sempre un'idea di Dumas quella di chiamare lo stilista Jean-Paul Gaultier a disegnare le collezioni femminili di Hermes.

Secondo Jean-Jacques Picart, che fu l'addetto stampa del marchio dal 1976 al 1983, Dumas aveva una visione del lusso «dura e pura: deve costare molto e deve essere difficile da reperire».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog