Cerca

Islanda: nuove restrizioni al traffico aereo

L'eruzione del vulcano, in questi giorni, non si è mai fermata

Islanda: nuove restrizioni al traffico aereo
Poche ore dopo la riapertura dello spazio aereo nel Regno Unito, le autorità competenti, la Irish Aviation Authority (IAA), hanno ordinato nuovamente il blocco dei voli in Scozia e Irlanda a causa di un peggioramento della situazione della cenere che continua ad arrivare dal vulcano Eyjafjallajokull, la cui eruzione non si è mai fermata in questi giorni, in Islanda.

La nube di cenere che continua a sprigionarsi ha imposto nuove restrizioni al traffico aereo nei cieli di Iralnda e Scozia. Dalle 8 (ora italiana) non sono più operativi gli aeroporti di Glasgow e Prestwick in Scozia, Derry in Irlanda del Nord.

Gli scali potrebbero restare chiusi tutto il giorno e in serata, forse, verrà chiuso anche l’aeroporto di Belfast. Dalle 12 (ora italiana) niente partenze e arrivi anche agli aeroporti di Dublino e Knock, mentre resta operativo l’aeroporto di Shannon, nell’ovest del paese.

Queste disposizioni sono state decise dopo che ieri erano già stati sospesi per sei ore i voli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog