Cerca

Usa: alla ricerca di gossip su Elena Kagan

Tutti si interrogano sull'orientamento sessuale del nuovo giudice della Corte Suprema americana

Usa: alla ricerca di gossip su Elena Kagan
Gossip scatenato sull'orientamento sessuale di Elena Kagan, l'ultimo giudice della Corte Suprema nominato da Barack Obama. Avendo poco da dire sul suo curriculum giuridico davvero brillante, c'è chi sta giocando sporco approfittando di una curiosità morbosa che ormai non coinvolge solo i blog specializzati nel pettegolezzo.

Secondo un sito serio, come Slate.com, nelle ultime 48 ore le principali ricerche sul motore Google sono state attorno a un presunto marito di Elena Kagan e, più in particolare, sulla sua vita privata. E anche l'autorevole Wall Street Journal ha pubblicato in prima pagina una foto vecchia di decenni che ritrae il giudice mentre gioca a softball, la versione femminile del baseball.  Anche Politico.com si occupa della materia citando amici ed ex colleghi che esplicitamente escludono ogni dubbio. Così come ha fatto la Casa Bianca diversi giorni prima della sua nomina. Ma tutto ciò non basta a zittire le voci.

Il sito di gossip, Gawker, ha messo in fila gli indizi a favore e quelli contro la sua presunta omosessualità e ha poi  emesso un verdetto di "condanna". Come se essere lesbica fosse un reato. Ma le prove che  dimostrerebbero il suo orientamento saffico sono deboli: si parte dai capelli corti, dal fatto che è nubile e che ha giocato a softball, sport peraltro popolarissimo tra le ragazze americane. Poi viene ricordato anche il suo dissenso alle discriminazioni dei soldati omosex e il fatto che la comunità gay sia stranamente silenziosa. 

A dimostrazione invece che sono tutte fandonie spuntano temi come la sua contrarietà ai matrimoni gay e la convinzione che Obama non voglia avere problemi al Senato, quando la sua nominata passerà sotto il meticoloso esame dell'opposizione repubblicana.
Il sito aspetta, forse, che lei faccia outing.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog