Cerca

Cameron taglia del 5% la busta paga dei ministri

Prime piccole misure di austerità per il nuovo governo Tories-LibDem

Cameron taglia del 5% la busta paga dei ministri
Quando il buongiorno si vede dal mattino. E' appena entrato in carica, ma il primo ministro inglese, David Cameron, ha già mostrato di che pasta è fatto. La prima misura del governo, che ha basato la campagna elettorale sulle misure di austerity per riequilibrare i conti del dissestato Stato inglese, sarà un taglio del 5% alle buste paga dei ministri e dunque anche al suo stipendio.

Nello specifico, i primi tagli riguardano proprio il premier Cameron e i ministri del governo, i quali si troveranno una busta paga alleggerita del 5% per i prossimi cinque anni. Il provvedimento interessa anche lo stipendio annuale del Primo ministro che è di 142.000 sterline (166.000 euro), oltre alle 65.000 sterline (77.000 euro) relative al suo mandato di parlamentare.

Un primo, piccolo passo di una maratona che sembra caratterizzerà l'intero mandato del nuovo esecutivo. Questo giro di vite, infatti, dovrebbe permettere di far risparmiare ai contribuenti circa 300.000 sterline (351.000 euro) all'anno . Una goccia nel mare del bilancio inglese che tra debito e Pil ha pagato a carissimo prezzo la crisi internazionale arrivata dagli States a fine 2008: il deficit pubblico inglese è infatti schizzato all'11,1% del Pil, anche a causa delle misure straordinarie per bloccare l'emoraggia finanziaria.

Oltre a queste prime sforbiciate nelle tasche dei politici di Downing Street, il governo provvederà nelle prossime settimane a stilare il piano straordinario che punta a un taglio della spesa pubblica pari a sei miliardi di sterline già in questo 2010. Nel 2011, invece, si punterà a ridurre sensibilmente il deficit record del Paese, attualmente stimato a 163 miliardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • COCCINELLA

    14 Maggio 2010 - 11:11

    LO FACESSERO ANCHE DA NOI E POTREBBERO TAGLIARE ALMENO DEL 15% 20% I LORO STIPENDI ANCHE DI PIU' PURE IN RAI.....ALLE REGIONI.....ECC...... MAGARI LO FACESSERO .....

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    13 Maggio 2010 - 22:10

    Ecco,con questo gesto si dimostrano senz'altro molto più amanti della loro Nazione che i finti patrioti italiani,a dir loro.....al servizio del popolo!?

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    13 Maggio 2010 - 19:07

    Presidente Berlusconi, facci vedere cosa sai fare politicamente,presenta una proposta di legge per abbassare del 30% tutti gli stipendi e varie prebende di tutti i deputati, di tutti gli Assessori e consiglieri Comunali,Provinciali e Regionali e di tutti i Funzionari di grado IV dello Stato,Regioni etc e di tutti i Magistrati. Sono certo, che tutta questa marea di "mangiatori universali" pur di non versare nemmeno una lira per aiutare chi ha bisogno del popolo, faranno di tutto per farti a pezzi. Questa proposta, avrebbe dovuta essere fatta non da un semplice cittadino che crede ancora in una ideologia benpensante ma, da qualche personaggio di alto rango o del Governo o dell'Opposizione oppure dal Santo Padre. Questo fatto passerebbe alla storia, non come i segreti di Fatima ma, come quel famoso films Miracolo a Milano. Cari saluti anche a chi penserà che sono pazzo.

    Report

    Rispondi

  • z.signorini

    13 Maggio 2010 - 18:06

    Perchè tutti i politici italiani e i magistrati, caste di, non tagliano anche loro lo stipendio?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog